ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùArredamento

A Parigi tonfo Maisons du Monde, tagliati target 2022 per inflazione e Cina

La società ha lasciato nell’incertezza anche i target al 2025. Il titolo è arrivato a perdere anche 22 punti

di Giuliana Licini

Foto: Maisons du Monde

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Tonfo di Maisons du Monde alla Borsa di Parigi dopo che la società ha abbassato gli obiettivi finanziari per il 2022 a causa dell’inflazione in Europa e dell’evoluzione della pandemia di Covid-19 in Cina, lasciando nell’incertezza anche i target al 2025. Il titolo dell'azienda francese di arredamento, decorazione e complementi d'arredo, con punti vendita in diversi Paesi, è arrivato a perdere anche 22 punti. «E’ previsto che l’inflazione in Europa resterà a livelli elevati fino alla fine dell’anno, il che peserà sui livelli di fiducia dei consumatori e sulla domanda del settore del mobile e dei complementi di arredo», ha indicato Maisons du Monde in un comunicato, aggiungendo che «in questo contesto di forte inflazione e di forte volatilità, le proiezioni dei costi sono state sottostimate e impattano il modello del margine lordo».

Per il gruppo il costo dei trasporti delle merci, delle materie prime e dell’energia restano a livelli troppo elevati e non dovrebbero diminuire a breve termine. Inoltre, «l’evoluzione della pandemia a breve termine continua a provocare rilevanti strozzature nelle forniture, causando costi supplementari, che possono rallentare i nostri piani di approvvigionamento», prosegue Maisons du Monde. In questo contesto, i dirigenti hanno rivisto i target e per il 2022 prevedono «un calo medio a una cifra» per il fatturato, un margine Ebit del 5% o più e un flusso di liquidità disponibile compreso tra 10 e 30 milioni di euro. In precedenza Maisons du Monde prevedeva un aumento del fatturato, un margine Ebit del 9% circa e un flusso di cash disponibile tra 65 e 75 milioni di euro.

Loading...

Nonostante il taglio degli obiettivi per il 2022, la società conferma l’intenzione di versare nel 2023, a titolo dell’esercizio ora in corso, un dividendo compreso tra il 30% e il 40% dell’utile netto. Maisons du Monde precisa che il piano strategico annunciato nel novembre 2021 resta valido, ma aggiunge che il calendario del raggiungimento degli obiettivi al 2025 potrebbe essere allungato. Tra il 2022 e il 2025 la società prevede attualmente un tasso di crescita media annuale del fatturato “elevato a una cifra”, per arrivare a fine periodo a ricavi compresi tra 1,8 e 1,9 miliardi. Maisons du Monde ha 357 punti vendita in 9 Paesi europei.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti