beni culturali

A Pompei riaffiora un affresco di Narciso che si specchia nell’acqua

di Antonello Cherchi


default onloading pic

1' di lettura

Dopo il ritrovamento, qualche mese fa, del dipinto di Leda e il cigno, gli scavi della Regio V di Pompei regalano un altro tesoro: l’affresco di Narciso che si specchia nell’acqua. L’opera si trova nell’atrio della stessa dimora che aveva rivelato Leda, un ambiente raffinato ed elegante, con decori floreali, nature morte, scene di lotta tra animali. Un’armonia che si estendeva al soffitto, crollato sotto il peso dei lapilli, ma ai cui frammenti stanno lavorando i restauratori per ricomporre il prezioso “puzzle”.

Pompei, nuove scoperte. Amore e sensualità negli affreschi della Regio V

Pompei, nuove scoperte. Amore e sensualità negli affreschi della Regio V

Photogallery17 foto

Visualizza

Apertura al pubblico
La notizia del ritrovamento è stata data da Alfonsina Russo, direttrice del parco archeologico del Colosseo e, ad interim, di quello di Pompei dopo che il precedente direttore, Massimo Osanna, ha concluso il mandato.

In questo momento Osanna sta assicurando la direzione scientifica dello scavo. Sono in atto le selezioni per la nomina del nuovo direttore, da reclutare attraverso un bando internazionale.

Lo scavo proseguirà e ciò «ci consentirà in futuro - ha affermato la Russo - di aprire alla fruizione del pubblico almeno una parte di questa domus».

Il Grande progetto Pompei
I ritrovamenti sono avvenuti nel corso degli interventi di messa in sicurezza del perimetro degli oltre 3 chilometri di area non scavata del sito, intervento previsto dal Grande progetto Pompei finanziato dall’Unione europea attraverso le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...