4 idee da vivere a Capodanno

2/5Viaggi

A ritmo di jam

Dal 28 dicembre al primo gennaio per gli amanti del genere l'appuntamento è a Orvieto. Come ogni anno Umbria Jazz Winter regala musica non stop al Palazzo dei Sette e Jazz lunch e Jazz dinner al “Malandrino” e al “San Francesco” per un'accattivante simbiosi jazz ed enogastronomia, Come sempre, ci saranno i Funk Off a sfilare per le vie del centro della Città della Rupe. La street band toscana con il suo festoso e spettacolare mix di funky e tradizioni musicali di New Orleans, colonna sonora ufficiale di Umbria Jazz. E per chi vorrà far tardi, niente di meglio delle jam session a mezzanotte con la resident band (Piero Odorici e Daniele Scannapieco ai sax, Andrea Pozza al piano, Aldo Zunino al contrabbasso e Antony Pinciotti alla batteria). Nel cartellone 2018/2019 ci sono i più bei nomi del jazz italiano (Rava, Fresu, Bosso, Boltro) e di quello americano (Ethan Inverson e Barry Harris). Molti artisti si esibiranno più volte durante i 5 giorni della manifestazione tra il Teatro Mancinelli, il museo Emilio Greco e il Palazzo del Capitano del Popolo. Da non mancare il concerto gospel che segue la Messa di Capodanno nel Duomo e i veglioni e i concerti nella notte che saluta il 2018. Per tutte le info www.umbriajazz.com

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti