Da Milano a Palermo, viaggio negli uffici giudiziari «sospesi» per coronavirus

2/7GIUSTIZIA

A Roma per le cause civili trattazione scritta in via telematica

default onloading pic
(Africa Studio - stock.adobe.com)

Si affida alla trattazione scritta la Corte d'appello di Roma per portare avanti i procedimenti civili urgenti. «Abbiamo dato la possibilità ai difensori - spiega il presidente facente funzioni, Fabio Massimo Gallo - di precisare le conclusioni, anziché in udienza, con note depositate attraverso gli strumenti del processo civile telematico. Di qui partono i termini per il deposito delle note conclusionali e delle repliche». Mentre non si tengono udienze in videoconferenza: «Mancano gli strumenti tecnologici - afferma - e ci sono nodi giuridici».
Diverso il discorso per il settore penale: «I processi con detenuti - prosegue Gallo -, dei quali è richiesta la trattazione, si celebrano preferibilmente in videoconferenza. Quando non è possibile, si celebrano con tutte le garanzie per tutelare la salute di chi partecipa».
In questo periodo di sospensione delle udienze e dei termini, conclude, il numero delle cause che va avanti è comunque «molto contenuto: al massimo il 15% degli affari. Ed è enormemente ridotto l'afflusso nelle aule giudiziarie».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...