Hotellerie & Wellness

A Tenuta de l’Annunziata in cerca di benessere tra forest therapy e book crossing

Il natural relais, tra le colline di Como, con il suo bosco bioenergetico di 13 ettari è la destinazione per ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale

di Marika Gervasio

2' di lettura

Ha riaperto Tenuta de l’Annunziata, oasi verde di Uggiate Trevano, a meno di un’ora da Milano e a venti minuti dal lago di Como. Il natural relais, con il suo bosco bioenergetico di 13 ettari — il più grande d'Europa con le sue 40 aree bioenergetiche — è la meta indicata per concedersi una parentesi di relax lontani dal caos e dalla routine quotidiana e ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale.

La natura è, infatti, al centro della filosofia di accoglienza della tenuta. Vero e proprio parco del benessere, il bosco bioenergetico diventa non solo luogo di introspezione, ma anche di piacere. Ad arricchire i benefici e ormai noti effetti del forest bathing (letteralmente “bagno di foresta”) da quest'anno c'è un nuovo rituale: un massaggio sensoriale che, grazie all'uso di oli ed essenze aromaterapiche, scioglie le tensioni e riduce lo stress ripristinando l'equilibrio mente-corpo-spirito. Il raggiungimento di un rilassamento profondo genera così detossinazione e tonicità, sensazioni amplificate dal contesto ambientale in cui il trattamento viene realizzato.

Loading...

Altra novità che caratterizza la nuova stagione del relais è l'allestimento nel bosco di tre casette in legno dotate di una piccola selezione di libri per praticare il book crossing e concedersi una lettura avvolti dal silenzio, dal cinguettìo degli uccelli e dal frusciare del vento fra le fronde degli alberi.

Per il piacere del palato, torna il “Pic-chic nel bosco” per consumare un pranzo o una merenda nel verde. A ogni ospite vengono consegnati un cestino, un telo e una dettagliata mappa del percorso bioenergetico per orientare l'esperienza sensoriale nei luoghi di maggior beneficio.

E per chi volesse liberare la mente e beneficiare appieno delle proprietà terapeutiche degli alberi, un'insegnante di meditazione offre percorsi dedicati. Questa totale immersione nella natura fa della struttura un centro all'avanguardia per la pratica della forest therapy, una disciplina di origine giapponese che aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé e del mondo attraverso il contatto con la natura.

La natura è protagonista anche nei menu del ristorante Quercus, che con la carta fine dining omaggia la bella stagione. In un ambiente organizzato ad hoc per il rispetto delle norme di sicurezza (sia negli spazi interni, sia nell'ampia terrazza panoramica) tornano in tavola le materie prime fresche e genuine del territorio. Per regalarsi un momento gourmet, il Quercus propone anche un informale Lobby Lunch, con due menu che variano ogni giorno in base alla disponibilità degli ingredienti: piatti freschi e leggeri, come si addice a un pranzo estivo, che nella loro semplicità esaltano i prodotti locali. Infine, l’aperitivo in terrazza.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti