USA

A Tillerson Exxon darà 180 milioni

di M.Val.


default onloading pic
(AP)

1' di lettura

Rex Tillerson ha risolto ogni conflitto d’interesse con la sua ex società, Exxon Mobil, intascando subito una buonuscita da 180 milioni di dollari. La nomina a Segretario di Stato, per Tillerson, ha avuto un prezzo, ma non esattamente esorbitante: il neo-accordo di “pensionamento” rappresenta uno sconto di 7 milioni rispetto a quanto avrebbe dovuto ricevere con il suo precedente piano previdenziale. I 180 milioni, stando a regole studiate con i funzionari federali incaricati del rispetto dell’etica, dovranno essere versati in un trust indipendente. La cifra equivale al valore odierno del pacchetto di azioni che l’ormai ex chief executive aveva maturato durante i suoi anni di servizio. Tillerson, per rispettare le regole, venderà anche circa 600mila titoli dell’azienda già in suo possesso, valutati 54 milioni. Ma a conti fatti il suo patrimonio complessivo, 330 milioni, ne fa solo il terzo nella graduatoria dell’amministrazione Trump in arrivo, che quanto a ricchezza spezza ogni precedente record americano: la classifica è capitanata dal Segretario al Commercio Wilbur Ross, con 2,5 miliardi, e dal Segretario all’Istruzione Betsy DeVos, con 1,25 miliardi.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti