focus città

A Trento diminuiscono i tempi per vendere casa

Sostanziale stabilità sul fronte prezzi e numero di compravendite. Le case più richieste costano mediamente 400mila euro.

di Cristina Giua


default onloading pic
Marka

2' di lettura

Avanti-piano per Trento, piazza immobiliare che conferma nel suo insieme di saper seguire le orme del mercato residenziale italiano, pur con tempi di reazione più dilatati nel tempo. Spiega Patrizio Bonafini, agente Gabetti: «Nei primi mesi del 2019 si è registrato un aumento del volume di compravendite, sostenuto da una domanda e da un’offerta in crescita. Per quanto riguarda i prezzi, la situazione rimane invece sostanzialmente stabile”. Da qui alla fine dell’anno cosa possiamo aspettarci? «Prevediamo una generale stabilità su tutti i fronti», risponde Bonafini.

La tipologia più richiesta è il trilocale, per un budget di spesa media dai 200mila ai 355mila euro: un importo che sale, nelle zone con uno stock immobiliare più pregiato, fino a 400mila euro. Due le caratteristiche che fanno la differenza per chi cerca casa:la presenza di spazi aperti (balcone o terrazzo) e sicuramente il posto auto.

Per quanto riguarda le zone cittadine dove, budget permettendo, si concentra la domanda, c'è da segnalare centro e semicentro. A raccogliere maggiori consensi sono in particolare le zone Tribunale, Bolghera e Colline ad Est di Trento.

Il mercato delle locazioni ha caratteristiche piuttosto omogenee in tutta la città: domanda di locazione meno dinamica rispetto agli anni passati, grazie ad una clientela che preferisce accedere all'acquisto via mutuo. Un maggior dinamismo lo si nota invece in semicentro grazie ad un’importante domanda da parte degli studenti universitari.

Per lo stesso motivo, sono tornati attivi i priccoli investitori in cerca di appartamenti vicino alle facoltà universitarie da affittare ai fuori sede. Le compravendite hanno la meglio sugli affitti anche grazie al ritorno del credito bancario.

In base ai dati di Facile.it relativi agli ultimi sei mesi, il valore medio degli immobili comprati con mutuo è stato di 256.278 euro. Su questa cifra, l'importo di presito richiesto è stato in media di 159.451 euro, a fronte di un importo medio concesso di 137.012 euro.

Prosegue la tendenza verso una maggior rapidità delle trattative, i tempi medi di vendita viaggiano infatti ad una media di 7 mesi, con centro e lato Est della città più dinamici rispetto al resto. La stessa cosa sta accadendo sul fronte degli sconti in fase di chiusura della compravendita, dove negli ultimi semestri i margini di trattativa sono scesi (anche se di poco) sotto la soglia del 15 per cento.

I PREZZI ZONA PER ZONA

Andamento della domanda e dell'offerta immobiliare per quartiere e prezzi medi (in euro) al mq per tipologia di abitazione e tempi medi di durata delle trattative di compravendita (dall'incarico all'agente al compromesso) - GLI AFFITTI Canoni medi indicativi di locazione mensile nelle diverse zone della città per un bilocale (dai 60 ai 70 mq) e per un trilocale (dagli 80 ai 90 mq).
Fonte: elaborazione su dati Duff & Phelps REAG (solo compravendite), Gabetti, Immobiliare.it

GLI INDICATORI DELLE TRATTATIVE

I tempi medi di vendita delle abitazioni e il differenziale di prezzo tra richiesta iniziale e corrispettivo finale negli anni
Fonte: elaborazione su dati Duff & Phelps REAG, Fiaip, Fimaa, Gabetti

I TREND

Indicazioni degli operatori sull'andamento del mercato nei prossimi 12 mesi
Fonte: elaborazione su dati Duff & Phelps REAG, Gabetti

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...