focus città

A Trieste continua la ripresa del residenziale, prezzo medio a 190mila euro

di Cristina Giua


default onloading pic
(© Wojtek Buss)

2' di lettura

Segnali ancora di ripresa per il residenziale a Trieste nei primi mesi di quest’anno. Racconta la situazione in dettaglio Massimo Tuzzi, agente Re/Max: «Abbiamo visto un sicuro aumento della domanda con un’offerta stabile, ma comunque consistente, che ha portato ad un incremento costante delle compravendite, con prezzi che si stanno stabilizzando, fermando così quella che negli ultimi anni è stata una discesa costante».Il trilocale è la tipologia più richiesta, seguita dal bilocale. «Le banche concedono i mutui - è ancora Tuzzi a parlare - e così le famiglie hanno ripreso ad acquistare il classico appartamento che va dagli 80 ai 100 mq, dando la possibilità anche a coppie giovani di comprare: le stesse tipologie di appartementi si prestano anche all’investimento, perché adatte ad essere messe in affitto agli studenti che arrivano da altre città e frequentano le varie sedi delle università cittadine».

Trieste conferma quindi la sua vocazione di mercato per gli affitti: «La domanda locazione - conclude Tuzzi - resta sempre alta e i canoni sono destinati a salire, grazie ad un buon numero di persone che si fermano per frequentare l'università o per lavoro e che vivacizzano un segmento, dove l'offerta rimane sempre troppo bassa rispetto alle richieste».

Tornando al discorso finanziamenti per la la casa, Facile.it negli ultimi 6 mesi ha calcolato che il valore medio degli immobili acquistati via mutuo in città è stato di 190.075 euro, da mettere a confronto con importi medi richiesti da 114.911 euro e a importi medi erogati da 108.181 euro.

Le zone più gettonate per l'acquisto si confermano il centro, Giardino Pubblico e San Giovanni dove per gli appartamenti da due camere da letto il budget di spesa è tra 150 e i 200mila euro. Budget più consistente (oltre i 300mila euro) per chi compra in Centro storico, Rive, Barcola, in Costiera o in zona Carso (qui però la tipologia che va per la maggiore è la villa indipendente). In generale, i margini di sconto tra cifra di messa in vendita dell'immobile e cifra a chiusura in trattativa sono scesi ad una media del 16,8% (non accadeva dal 2014), per tempi di vendita scesi a 7,6 mesi (per vedere medie simili bisogna andare indietro fino al 2013).

I PREZZI ZONA PER ZONA Andamento della domanda e dell'offerta immobiliare per quartiere e prezzi medi (in euro) al mq per tipologia di abitazione e tempi medi di durata delle trattative di compravendita (dall'incarico all'agente al compromesso) - AFFITTI Canoni medi indicativi di affitto nelle diverse zone della città per un bilocale (dai 60 ai 70 mq) e per un trilocale (dagli 80 ai 90 mq)
GLI INDICATORI DELLE TRATTATIVE I tempi medi di vendita delle abitazioni e il differenziale di prezzo tra richiesta iniziale e corrispettivo finale negli anni
I TREND Indicazioni degli operatori sull'andamento del mercato nei prossimi 12 mesi

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti