ATELIER

A Udine tre fashion lab fanno convivere sobrietà e avanguardia

Una lunga tradizione di famiglia: Cumini accosta capi e accessori di grandi stilisti con le proposte di firme emergenti, senza tralasciare il design.

di Lisa Corva

default onloading pic
Un interno dello store Cumini.

Una lunga tradizione di famiglia: Cumini accosta capi e accessori di grandi stilisti con le proposte di firme emergenti, senza tralasciare il design.


2' di lettura

Scoprire una città vuol dire anche guardarla attraverso i suoi negozi storici: per questo siamo a Udine, da Cumini. «Il primo store è stato aperto a Gemona del Friuli nel 1948 da Mario, mio padre», racconta la proprietaria Santina Cumini. «Era uno spazio tessile, che offriva anche mobili. La moda e l'arredo sono due linee parallele per la nostra attività, che abbiamo mantenuto nel tempo, perché successivamente abbiamo aperto Cumini Moda, a Gemona del Friuli (ricostruito dopo il terribile terremoto del 1976), e ancora Cumini City Woman e Cumini City Man, nel centro storico di Udine: tre veri e propri fashion lab, ricchi di suggestioni alternative, dove le creazioni di grandi stilisti convivono con le proposte di firme emergenti. La nostra filosofia è semplice: sobrietà, lusso e avanguardia. Continuiamo anche con le proposte design: sia a Udine sia a Gemona, dove abbiamo 6.500 metri quadri dedicati alla casa».

Una vetrina del negozio.

Pensando alla moda di quest'inverno, su cosa puntare? «Sicuramente anfibi, stivaletti e borse: gli accessori oggi sono ciò che determina il look moderno e internazionale che più ci rappresenta. Ad esempio, mi piace molto Loulou di Saint Laurent (da 995 a 1.790 euro, a seconda delle dimensioni), la borsa che porta il nome di quella che fu la musa dello stilista, ovvero la bellissima Loulou de la Falaise. In questo momento, però, puntiamo molto sui marchi italiani: per le calzature, gli anfibi di Valentino (da 990 euro) e di Prada (da 790) o gli stivaletti di Miu Miu (da 615 euro)». E poi, altre borse, con un'icona come la Baguette di Fendi (da 1.980 euro), così ben indossata da Sarah Jessica Parker, nel serial che ormai è un classico Sex and The City, con una frase a effetto: “It's not a bag, it's a Baguette”. La Sicily di Dolce & Gabbana (da 1.450 euro) e, dal mondo Gucci, sia la Marmont in pelle in varie dimensioni (da 1.790 euro), sia la Dionysus (da 1.390 euro), da portare a spalla, con la tracolla, ha il logo ripetuto sul canvas e una chiusura anticata a testa di tigre.

Loading...

Lo store punta molto sugli accessori, come la borsa Loulou di Saint Laurent, la Baguette di Fendi, la Sicily di Dolce & Gabbana, la Marmont e la Dionysus, entrambe di Gucci.

Il made in Italy prosegue anche per abiti, camicie e cappotti. «Per questa stagione, ho scelto Prada, Gucci, Valentino, Fendi, Dolce & Gabbana», spiega Santina Cumini. Tra tutti gli oggetti che ha selezionato per il negozio, uno le sta particolarmente a cuore. «I mocassini Jordaan di Gucci (630 euro), sia per uomo sia per donna, con l'iconico dettaglio a morsetto: gusto rétro, ma allo stesso tempo modernissimo, è capace di definire uno stile senza bisogno di altri effetti speciali. Elegante e super pratico, va bene con tutto: dall'abito da sera ai jeans». Uscendo dalla boutique, il modo giusto di scoprire Udine è «una passeggiata in via Mercatovecchio, proprio dove ci troviamo noi, sotto le arcate della città: una via ricca di storia e tradizione, lungo la quale si alternano palazzi antichi ed edifici più recenti, con bistrot, bar e caffè, per una pausa dolce», conclude.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti