ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCambio della guardia al colosso con sede a Zurigo

Abb, lascia il Ceo Spiesshofer. L’incarico ad interim al presidente Voser

di Franco Sarcina


default onloading pic
Peter Voser, Ceo ad interim di Abb

2' di lettura

Cambio della guardia improvviso ai vertici di Abb. Il Ceo Ulrich Spiesshofer (55 anni) è stato sostituito ad interim, in attesa di trovare una figura manageriale definitiva, dal presidente del consiglio di amministrazione Peter Voser, 61enne. La società del settore energetico e digitale, con sede a Zurigo, lo ha annunciato nella mattina di mercoledì attraverso una nota ufficiale: «Il Consiglio di Amministrazione di Abb e il suo Ceo Ulrich Spiesshofer hanno concordato che quest'ultimo lasci il ruolo che ha ricoperto dal 2013. -recita la nota- Il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Peter Voser, assume ad interim con effetto immediato la carica di Ceo oltre a ricoprire il suo ruolo attuale. È stata avviata una ricerca ufficiale per trovare un nuovo Ceo», conclude il comunicato.

Secondo quanto dichiarato ai giornalisti dal Ceo ad interim Voser, il processo per la ricerca di un sostituto «è appena iniziato». Il cambio della guardia è stato deciso in seguito a un’improvvisa riunione del Cda dei Abb, tenutasi nella tarda notte di martedì, dove però non si sarebbe ancora arrivati a una possibile lista di candidati al posto di Ceo né a una precisa definizione delle tempistiche. Interrogato a proposito dalla stampa, il Ceo ad interim Voser ha comunque specificato che «non si è trattato di un evento drammatico».

È tuttavia un dato di fatto che le dimissioni di Spiesshofer sono arrivate improvvisamente e senza che, anche da fonti interne all’azienda, ce ne fosse un qualche sentore. Tanto è vero che l’ormai ex Ceo era presente sabato scorso a Roma all’ePrix di Abb Formula E, di cui appunto la società è naming sponsor, durante il quale Spiesshofer ha rilasciato al Sole 24 Ore la sua ultima intervista a un quotidiano italiano come Ceo della società.

Abb ha anche annunciato oggi, in anticipo rispetto alla data prevista, i risultati finanziari del primo quarter del 2019. Gli ordinativi complessivi sono aumentati del 3% (1% in dollari Usa), guidati dalla crescita degli ordini nelle divisioni Electrification Products e Robotics and Motion, mentre i ricavi sono migliorati del 4% (6% in dollari Usa) con una forte crescita nei settori Electrification Products e Robotics and Motion e una performance costante della divisione Industrial Automation.

Il cambio della guardia è intervenuto pochi mesi dopo l’annuncio, risalente al dicembre scorso, che la socità svizzera aveva decisola vendita, da finalizzare nel 2020, della propria divisione Power Grid a Hitachi Ltd per circa 6,4 miliardi di dollari, per concentrarsi maggiormente sugli altri settori di business dove è presente (Electrification, Industrial Automation, Motion e Robotics & Discrete Automation).

Nella mattinata di mercoledì, dopo il comunicato che ha annunciato il cambio della guardia e i risultati del primo quarter 2019, il titolo Abb è salito del 5%.

Il Ceo ad interim Peter Voser, cittadino svizzero, è presidente di Abb dall’aprile del 2015. In precedenza era stato Ceo di Royal Dutch Shell dal 2009 al 2013 e Cfo della stessa società dal 2004 al 2009. Tra il 2002 e l’ottobre del 2004 era già stato in Abb dove aveva ricoperto la carica di Cfo.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...