GARE ALLA SPINA

ABB sarà fornitore della tecnologia di ricarica delle monoposto Gen3 di Formula E dalla stagione 2022-2023

A partire dalla stagione numero nove, ABB sarà fornitore della tecnologia di ricarica delle vetture Gen3 nel campionato mondiale di Formula E

di Giulia Paganoni

default onloading pic

A partire dalla stagione numero nove, ABB sarà fornitore della tecnologia di ricarica delle vetture Gen3 nel campionato mondiale di Formula E


2' di lettura

Il campionato di Formula E si prepara a numerose novità. Le vetture Gen3 debutteranno nella stagione numero nove (2022-2023), con veicoli progettati per essere più leggeri, più veloci e più efficienti dal punto di vista energetico. E, ABB, il partner principale del campionato a partire dalla stagione 4, sarà fornitore ufficiale delle tecnologie di ricarica.

Chi è ABB

Con oltre 14.000 caricabatterie veloci DC installati in oltre 80 paesi in tutto il mondo, ABB dispone di una vasta gamma di tecnologie ed esperienze comprovate che verranno utilizzate nei caricabatterie per le auto elettriche da corsa Gen3 e adattate in modo personalizzato per soddisfare le particolari esigenze dell'ambiente di gara. Gli ingegneri degli organismi di regolamentazione di Fia e di Formula E e i team di ABB Electrification stanno lavorando alle specifiche e ai requisiti per sviluppare una soluzione innovativa e sicura per caricare le auto di terza generazione attraverso unità di ricarica portatili che possono caricare due auto contemporaneamente.ABB è diventata leader globale nei sistemi di ricarica rapida DC per veicoli elettrici attraverso progetti di grande impatto, come Electrify America, Ionity, Fastned e molti altri, ai quali ABB fornisce stazioni di ricarica rapida DC ad alta potenza. È inoltre partner ufficiale del team Formula E TAG Heuer Porsche.

Formula E: non solo competizioni

Ogni round del campionato ABB Fia Formula E è più che una gara: è un banco di prova per tecnologie innovative di mobilità elettrica, che guidano lo sviluppo della produzione di veicoli elettrici e contribuiscono in definitiva a creare un ambiente più sostenibile per tutti. Da quando ABB si è unita come partner principale del campionato Fia Formula E nella stagione 4, ha lavorato a stretto contatto per sfruttare la competizione come terreno di prova per lo sviluppo tecnologico partendo dalle esperienze in gara, promuovendo lo scopo fondamentale: accelerare l'adozione di veicoli elettrici per contrastare i cambiamenti climatici.

Come viene conclusa la stagione in corso

La portata globale in espansione del campionato ABB Fia Formula E mette in mostra la tecnologia innovativa che è la chiave del successo di questa forma di sport sostenibile di cui è previsto il ritorno alle competizioni con sei gare all'aeroporto di Tempelhof, Berlino, dal 5 agosto. Ricordiamo, infatti, che verranno disputate sei gare in sei giorni per la chiusura di una travagliata stagione. Dopo l'ok della Fia, il programma prevede tre coppie di gare a porte chiuse in sei giorni: 5/6, 8/9 e 12/13 agosto. Le sei gare che si aggiungeranno alle cinque già disputate tra novembre e febbraio, si svolgeranno su un circuito ricavato all'interno del dismesso dal 2008 aeroporto di Tempelhof a Berlino.

Formula E: crescita più rapida negli sport motoristici

Ricordiamo che la Formula E è la disciplina in più rapida crescita negli sport motoristici e vanta il miglior elenco iscritti nelle corse, dove rinomati produttori di auto e marchi automobilistici gareggiano per essere incoronati campioni.Non è solo una gara in pista, la Formula E è anche un campo di prova con uno scopo più elevato: testare nuove tecnologie e guidare lo sviluppo per portare più auto elettriche sulle strade.Utilizzando lo spettacolo dello sport, il campionato di Formula E sta inviando un potente messaggio per accelerare il passaggio alla mobilità elettrica.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti