Innovazione

Accelera Campania venture (Ambrosetti): due new entry e 32 startup selezionate

Hanno aderito al programma la Cmd (motori diesel e a benzina) e Tecnocap che a Salerno produce coperchi in metallo per barattoli

di Vera Viola

(areebarbar - stock.adobe.com)

3' di lettura

Due nuovi ingressi in Campania Venture, il club delle imprese campane che accelera sulla innovazione. Cmd, azienda italo cinese che produce motori diesel e a benzina, con sedi in Campania e in Basilicata, e Tecnocap, impresa del Salernitano che produce tappi per barattoli, hanno aderito a “Campania Venture”, progetto innovativo di social innovation investment, lanciato da The European House – Ambrosetti su spinta propulsiva di alcune aziende strategiche del territorio.

Il club delle campane

Ne fanno parte anche AET, azienda italiana che opera nel settore delle infrastrutture ferroviarie, nell'immobiliare, nel venture capital, nel turismo alberghiero, nelle energie rinnovabili e nei beni culturali; Convergenze Società Benefit, una multi-utility attiva a livello nazionale con servizi applicati al mondo internet, voce, energia e gas naturale; E.P.M. Servizi, impresa che opera da oltre trent'anni nel settore del facility management, energy management e sanificazione ambientale. E ancora, Graded, una energy saving company (ESCo) napoletana che opera, in Italia e all'estero, nel campo della progettazione e realizzazione di soluzioni energetiche integrate per il mercato pubblico e privato; Green Fuel Company SpA, che opera su tutto il territorio nazionale nella distribuzione e commercio di energia e combustibili sia all'ingrosso che al dettaglio; con esperienza specifica e pluridecennale nella installazione e conduzione di centrali di compressione e distribuzione del gas naturale compresso (BioMetano ed energie rinnovabili); Network Contacts, società attiva nel settore ICT, specializzata nell'erogazione dei servizi di BPO (business process outsourcing), ITO (information technology outsourcing) attiva nello sviluppo di tecnologie software innovative; RDR Spa, azienda che opera nel settore della depurazione e del trattamento delle acque, offrendo servizi ai gestori del ciclo integrato delle acque sulla base di tecniche all'avanguardia. E per concludere, Tecno, altra energy saving company (ESCo), specializzata in servizi di consulenza in materia di efficienza energetica e piattaforme di servizi digitali.

Loading...

Accelerare sulla transizione digitale

Obiettivo delle aziende di Campania Venture è accelerare su trasformazione digitale e sostenibilità. «L’innovazione – sostengono in Ambrosetti – e lo sviluppo di nuove tecnologie corrono a una velocità senza precedenti e si fa sempre più urgente individuare vie di rinnovamento, alternative a quelle che avvengono per via endogena, spesso troppo lente e tardive. In questo senso, ultimamente, imprese di medie e grandi dimensioni hanno fatto ricorso a modelli di Open Innovation con frequenza sempre maggiore e, in particolare, hanno sviluppato programmi di Corporate Venture Capital che permettono di stimolare l'innovazione dell'impresa o del modello di business investendo al di fuori del proprio perimetro».

Trentadue startup selezionate

La campagna di scouting di startup si è aperta il 17 marzo e si chiuderà il 21 dicembre. Ad oggi Ambrosetti house ha selezionato 32 startup innovative e ne ha proposte 11 alle imprese che a loro volta hanno avviato incontri e confronti.

Campania prima al Sud per la nascita di startup innovative

La Campania si distingue positivamente in Italia in quanto è la prima Regione nel Mezzogiorno per investimenti in Ricerca e Sviluppo (1,3 miliardi di Euro), con una variazione tra il 2015 e il 2017 pari al +3%, superiore a quella registrata dall'Italia (+2,6%). La Regione si posiziona anche al secondo posto per tasso di crescita delle PMI tra il 2015 e il 2018 (+26,6%), rispetto a una media italiana del +15,0% e detiene, inoltre, anche il primato del numero di startup innovative in tutto il Sud (950 nel 2020). In Campania sono presenti, inoltre, diverse esperienze di successo sul fronte delle competenze: nel solo 2019, Regione Campania ha finanziato la creazione di sei Academy per lo sviluppo delle competenze nei settori della blu e green economy, logistica, meccanica, ICT ed enogastronomia, e ha attivato 23 percorsi di formazione post diploma in settori strategici (aerospazio, moda, nuove tecnologie, agroalimentare, blu economy).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti