INNOVAZIONE

Accenture apre a Milano il primo centro in Italia dedicato ai grandi impianti industriali e alle infrastrutture

L’hub supporta le imprese nell’adozione di un nuovo approccio alla progettazione, la costruzione e la gestione delle opere, per migliorarne l’efficienza, la funzionalità e la sicurezza

di Enrico Netti

default onloading pic

L’hub supporta le imprese nell’adozione di un nuovo approccio alla progettazione, la costruzione e la gestione delle opere, per migliorarne l’efficienza, la funzionalità e la sicurezza


2' di lettura

Accenture crea a Milano il suo primo centro interamente dedicato ai grandi impianti industriali e alle infrastrutture. È operativo il nuovo Industry X Innovation Center for Engineering, struttura di eccellenza che funge da hub in grado di connettere le grandi imprese italiane e l'intera filiera con un ecosistema virtuoso di player tecnologici, istituzioni e altre aziende del settore. «In un momento così critico per l’industria e l’economia italiana, il nuovo Centro di Accenture vuole rappresentare un contributo concreto all’esigenza di riavviare il motore del Sistema Italia e un abilitatore di cambiamento in grado di aiutare le imprese ad affrontare la sfida della trasformazione digitale - sottolinea Mauro Marchiaro, Senior Managing Director, Strategy & Consulting Lead di Accenture -.

La nuova struttura di Milano risponde sia alla domanda di nuovi modelli abilitanti imposta dal processo di trasformazione digitale in atto, sia all’esigenza di reinventarsi rispetto alle regole di un mercato che, a causa degli effetti della pandemia di Covid -19, sarà ancora più liquido e richiederà alle aziende maggiore agilità, sicurezza e qualità di esecuzione. Con l’apertura di questo Centro intendiamo mettere a sistema, all’interno del nostro network di innovazione, una importante area di eccellenza italiana attraverso la creazione di un soggetto unico, il primo nel suo genere in Europa».

Nei piani della multinazionale della consulenza l’obiettivo dell’hub milanese è di supportare le imprese nell’adozione di un nuovo approccio alla progettazione, alla costruzione e alla gestione delle opere, per migliorarne l’efficienza, la funzionalità e la sicurezza. L’Industry X Innovation Center for Engineering lavorerà soprattutto per soddisfare le esigenze di trasformazione di specifiche industrie verticali fra loro convergenti, facendo leva sulle esperienze e le competenze maturate nel network che conta oltre 20 Centri di innovazione che compongono la rete globale di Accenture nel mondo e in stretta sinergia con gli stakeholder del Sistema Paese. Le più importanti aziende del mondo delle infrastrutture, gli Epc contractor (Engineering, procurement & construction) e tutti gli attori della filiera dell’ingegneria industriale avranno nel Centro la possibilità di sperimentare nuove idee e testare, implementare e portare a scala nuove soluzioni, operando in un ambiente collaborativo progettato per garantire sicurezza e flessibilità anche in modalità smart working, utilizzando avanzate piattaforme di collaborazione a distanza.

Nel Centro saranno disponibili le tecnologie più avanzate tra cui: •strumenti di Big Data e Advanced Analytics per la raccolta di informazioni da fonti dati interne ed esterne alle aziende e per le analisi delle performance di progetto;• tecnologie di scansione laser, intelligenza artificiale e tool di modellazione multidimensionale integrati in piattaforme di gestione dati;• strumenti per migliorare la tracciabilità dei materiali all'interno del cantiere e il monitoraggio delle attività di Hse (Health, safety & environment) nei siti di costruzione e negli impianti industriali, al fine di ridurre i rischi; •applicazioni di Extended Reality per la formazione della forza lavoro e degli addetti sul campo e per fornire supporto operativo durante l'esecuzione delle attività ad alta specializzazione di costruzione e di avviamento dell'impianto.

Evocativo il luogo scelto: gli uffici dell’hub di Accenture sono nella zona tra Via Ripamonti e viale Toscana dove alla fine dell’800 sorgevano i capannoni di una industria pesante, la OM Officine Meccaniche poi diventata FIat Iveco.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti