ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSettore alberghiero

Accor in calo a Parigi, tratta la cessione del 10,8% di Ennismore

L'operazione con un consorzio del Qatar ha un controvalore di 185 milioni di euro. Il gruppo francese ha anche confermato che resterà in Russia

di Giuliana Licini

(davit85 - stock.adobe.com)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Accor cede terreno alla Borsa di Parigi, dopo avere annunciato le trattative in esclusiva per la cessione di una quota di minoranza nella controllata Ennismore. Il gruppo alberghiero ha anche ribadito che resterà in Russia. Il titolo Accor attorno alle 10,30 accusa una flessione del 3,6% a 27,21 euro, mentre l’indice Cac 40 arretra del 2 per cento. Ieri, dopo la chiusura della seduta, il gruppo ha reso note le «trattative esclusive per cedere una partecipazione del 10,8% in Ennismore a un consorzio del Qatar per un importo globale di 185 milioni di euro». La transazione valorizza Ennismore, che è una rete di hotel “lifestyle”, oltre 2 miliardi di euro, precisa il gruppo, sottolineando l’interesse suscitato da questo segmento. Ennismore è una joint venture del gruppo Accord con l’imprenditore Sharan Pasricha, che gestisce un centinaio di hotel nel mondo e ha siglato accordi per oltre 60 nuovi progetti nel 2021. La finalizzazione dell’operazione è prevista per il secondo semestre 2022. Accor conserverà il 62,2% della jv. Nel corso di un incontro con la stampa, il ceo Sebastien Bazin ha ribadito che il gruppo resterà in Russia dove ha 60 hotel e 4.000 dipendenti, sottolineando che bisogna fare una distinzione tra il Cremlino e la popolazione russa. Il gruppo, ha precisato, non realizza guadagni in Russia.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti