cantieri navali

La filiera ligure degli yachts si rafforza con l’accordo tra gli imprenditori di La Spezia e Confindustria nautica

L’intesa punta a rafforzare le iniziative per consolidare il Distretto della nautica spezzino quale leader nazionale nel comparto

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Confindustria La Spezia rafforza le iniziative per consolidare il Distretto della nautica spezzino quale leader nazionale nel comparto. In questa strategia si inserisce l’accordo di collaborazione firmato fra l’associazione degli imprenditori e Confindustria nautica, con il quale le due compagini intendono contribuire ad accrescere e valorizzare le aziende spezzine che operano nel settore.

Grazie all’intesa, spiega una nota «le aziende produttrici e fornitrici del settore vedranno accrescere la propria rappresentanza unitamente a un incremento dei servizi d’assistenza in tutte le aree d’interesse all’impresa, con un approccio caratterizzato dalla specificità». Alla Spezia, peraltro, sono presenti grandi nomi della nautica, fra i quali Sanlorenzo yachts, Baglietto, Riva, Ferretti group, Fincantieri, Perini Navi.

Loading...

Nello stesso tempo, per i firmatari, l’accordo vuol essere, prosegue la nota, «leva alla realizzazione del progetto Miglio blu (messo a punto da Regione Liguria e Comune della Spezia per valorizzare l’area in cui si concentrano i cantieri navali, ndr), nella convinzione che il potenziamento dell’immagine d’eccellenza del settore sul nostro territorio si traduca in una maggiore competitività per le imprese connesse».

«Abbiamo voluto fortemente questo accordo - afferma Mario Gerini, presidente di Confindustria La Spezia - perché economicamente stiamo vivendo un momento molto particolare.Questi mesi di pandemia, con tutti i loro riflessi sulle attività delle imprese, ci hanno fatto capire quanto siano importanti le associazioni nei periodi di difficoltà e apprezzare il valore della partecipazione e quello di fare parte di una collettività».

Come associazioni, prosegue Gerini, «sappiamo bene anche quanto sia rilevante il peso della rappresentanza e con questo accordo di collaborazione l’obiettivo è di contribuire alla valorizzazione delle aziende e del territorio. A mio parere occorre mettere in campo tutte le competenze utili per elaborare decisioni rapide e corrette: per questo la sinergia con Confindustria Nautica sarà vincente per le nostre aziende.

Seondo Gerini, infine, il Miglio Blu «è un’iniziativa strategica per accrescere la competitività delle aziende interessate attraverso una “bandiera” da diffondere, anche internazionalmente, come riconoscimento dell'eccellenza che risiede nel nostro Golfo».

Paolo Faconti, direttore di Confindustria La Spezia, spiega anche che l’accordo aiuterà anche a «incentivare le aziende del territorio a partecipare al Salone nautico di Genova che, come già è accaduto l’anno scorso, sarà una delle poche esposizioni nautiche a svolgersi nel 2021 a livello mondiale».

Saverio Cecchi, presidente di Confindustria nautica, sottolinea che l’obiettivo dell’intesa «è di incrementare il livello di collaborazione tra la due associazioni, con l’intento di accrescere e valorizzare il ruolo del comparto produttivo e delle aziende in esso operanti. Metteremo a disposizione dell’associazione territoriale dello spezzino la nostra competenza e la nostra esperienza, per sostenere le aziende del settore del diporto, e ci riuniremo puntualmente per lavorare insieme alle iniziative comuni da attivare».

«Conosco bene il valore del lavoro di squadra - conclude Cecchi - e considero fondamentale la possibilità di realizzare sinergie con partner d’eccellenza, come Confindustria La Spezia, volte a perseguire obiettivi condivisi e mirati, come quello del Miglio blu e altri ancora, a promozione e sostegno del nostro comparto».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti