ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtlc e audiovisivo

Accordo con la casa di Topolino, Disney+ in esclusiva su Timvision

Accordo fra Telecom e Disney: la piattaforma Disney+ in Italia arriverà anche all’interno di Timvision

di Andrea Biondi

default onloading pic
(EPA)

Accordo fra Telecom e Disney: la piattaforma Disney+ in Italia arriverà anche all’interno di Timvision


2' di lettura

Dopo mesi di lavoro, adesso c’è il via libera. A quanto risulta al Sole 24 Ore fra Tim e Disney l’accordo sarebbe stato raggiunto. Disney+ in Italia arriverà – oltre che come piattaforma autonoma, a partire dal 24 marzo – anche all’interno di Timvision, l’Ott di casa Telecom.

La piattaforma streaming del colosso Usa, la cui guida è passata da Bob Iger al nuovo amministratore delegato Bob Chapek, sarà in esclusiva su Timvision. E tutto questo per un periodo di poco superiore a un anno. Bocche cucite sia in Telecom sia in Disney, ma l’annuncio ufficiale non dovrebbe tardare e potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana al più tardi, a suggellare un accordo evidentemente importante per entrambe la parti.

La piattaforma Ott del gigante di Burbank si appresta a fare il suo ingresso in grande stile in alcuni Paesi dell’Europa fra cui l’Italia, pronta a far valere la forza dei cinque marchi che comporranno l’offerta : dalla Disney con i suoi classici alla Pixar con i suoi cartoni animati; dai supereroi Marvel alla saga Star Wars fino ai documentari di National Geographic. In settimana è stata resa nota l’offerta di pre-lancio (valida fino al 23 marzo) da 59,99 euro all’anno. Il prezzo standard di abbonamento al momento del lancio sarà poi di 6,99 euro al mese o 69,99 euro all’anno.

Fra i vantaggi per il cliente ci sarà quello di non dover mollare la tv per usufruire dai contenuti di Disney+, oltre a quello di poter pagare con un’unica transazione. In quest’ultimo caso il contatto del cliente sarebbe con Tim: tecnicamente il soggetto che acquisirà il servizio da Disney offrendolo poi ai propri abbonati.

Qui però si innesta il vantaggio di un’operazione del genere per la piattaforma Over the top della telco che con Disney ha comunque un rapporto storico consolidato. Basti pensare alle recenti campagne pubblicitarie Tim con Topolino.

A ogni modo l’arrivo di Disney+ rappresenta la testimonianza più chiara del nuovo corso di Timvision: sempre più aggregatore di servizi e contenuti secondo i dettami strategici dell'ad Tim, Luigi Gubitosi.

Del resto è in questo quadro che va letta la presenza di varie app su Timvision, come Netflix ad esempio, e che vanno ricompresi altri accordi come quello di fine luglio raggiunto con Sky che si è sostanziato, fra le varie cose, anche in un bundle Timvision-Now Tv attraverso cui mettere a disposizione anche le 7 partite su 10 di Serie A in esclusiva Sky ogni settimana. L’offerta sportiva è completata dall’accordo con Dazn (per il calcio Timvision ha tutto il campionato di serie A, tra Dazn e Now Tv, a 29,90 euro al mese, che è meno della somma dei due abbonamenti). Non è trascurabile, infine, la presenza di Amazon Prime Video.

Dallo sport, al cinema ai contenuti per le famiglie con Disney + il mix piattaforma-contenuti è l’arcano su cui la compagnia telefonica ha deciso di puntare per allargare e fidelizzare la propria platea di clienti su Timvision e sulla fibra. Sfida servita.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti