ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAsset management

Accordo sul risparmio gestito, il mercato resta freddo su UniCredit ma Azimut prende il volo

La mossa sull'asset management sta avendo in Borsa effetti opposti sulle quotazioni dei due protagonisti dell’intesa

di Enrico Miele

(ANSA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - La mossa tra Unicredit e Azimut sul risparmio gestito ha in Borsa effetti opposti sulle quotazioni dei due protagonisti dell’accordo. Le azioni della banca di piazza Gae Aulenti, infatti, cedono terreno mentre Azimut è scattata fin dalle prime battute e in questo momento è in testa al FTSE MIB con un guadagno superiore al 5%. Per UniCredit si tratta di una sorta di ritorno in grande stile nel settore del risparmio gestito, dopo la vendita di Pioneer ad Amundi tra il 2016 e 2017 e la dismissione, due anni dopo, delle quote in Fineco. Ora arriva la firma della lettera di intenti con Azimut per una partnership commerciale sulla distribuzione in Italia di nuovi prodotti di risparmio gestito. La banca potrà inoltre «estendere la propria offerta, compresa la potenziale distribuzione dei suoi prodotti bancari ad Azimut».

Orcel: «Da newco Azimut impatto visibile su conti da 2024»

L'accordo prevede che Azimut costituisca una Sgr irlandese interamente controllata che «svilupperà prodotti di investimento da distribuire in Italia attraverso la rete di UniCredit su base non esclusiva». Il lancio dei fondi per i clienti italiani è previsto per la seconda metà del 2023. UniCredit avrà inoltre il diritto di esercitare un'opzione di acquisto sulla newco «tra cinque anni o prima, a seconda di specifiche circostanze». In caso di esercizio della call, «UniCredit potrà contare su una propria fabbrica prodotti ad alto valore». Per Andrea Orcel, ceo di UniCredit, questa mossa «dimostra il nostro impegno a rafforzare l'industria del risparmio gestito in Italia» e, per quanto riguarda un impatto visibile sui conti, bisognerà attendere il 2024. In caso di esercizio della call, quindi, la nuova fabbrica prodotti «si aggiungerà alla piattaforma onemarkets Fund e ad altre entità di asset management già facenti parte del gruppo, ricostruendo selettivamente componenti della catena del valore dell'asset management in Italia e nel gruppo».

Loading...

Il presidente di Azimut, Pietro Giuliani, da parte sua ha notato che «Azimut oggi ha raggiunto una base clienti di circa il 50% fuori dall'Italia» ed «è disposta ad aumentare il peso dell'Italia/Europa, purché venga alla luce un campione nazionale nell'asset management». Nell'attesa, gli investitori stanno premiando a Piazza Affari solo la società del risparmio gestito.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti