CONTI POST PANDEMIA

Acetaia Giusti, fatturato a 8,2 milioni grazie al boom di Corea e Germania

La più antica acetaia d’Italia molto orientata all’export con cui realizza il 69% dei ricavi registra una flessione del 4% rispetto al 2019

di L.Ben.

default onloading pic
Acetaia Giusti

La più antica acetaia d’Italia molto orientata all’export con cui realizza il 69% dei ricavi registra una flessione del 4% rispetto al 2019


2' di lettura

L’Aceto balsamico di Modena Igp è una delle 26 eccellenze del Made in Italy, inserite da pochi mesi nell’accordo Ue-Cina per il mutuo riconoscimento di 100 prodotti alimentari a indicazione geografica. E’ un prodotto che vanta molte imitazioni e che è apprezzato soprattutto all’estero. Lo dimostra il bilancio del 2020 dell’acetaia Giusti di Modena, la più antica d’Italia, fondata nel 1605 e gestita dalla 17ma generazione della famiglia, che dopo anni di crescita nel 2020 ha realizzato un fatturato di 8,2 milioni di euro rispetto agli 8,5 milioni del 2019 riuscendo a contenere la flessione del 4%, anche nell’anno del Covid.

Il calo si deve soprattutto alla contrazione delle vendite nazionali nel canale retail di fascia alta (gastronomie, enoteche, negozi di specialità) che però è stato compensato da una crescita del 20% fuori Italia dove l'azienda è presente in 60 Paesi e realizza circa il 69% del suo fatturato.Particolare successo ha avuto la Germania dove, anche grazie alla presenza di una sede Giusti a Monaco, si è segnato un aumento del 51%, portando il paese al 25% del fatturato complessivo. Buone le vendite (+15%) anche negli Stati Uniti, dove dal 2019 c’è una filiale commerciale, e ottime le performance in Corea del Sud, con una sede attiva dal 2017, dove l'incremento registrato è stato del +74%.

Loading...

Il rinnovato e-shop per i consumatori gourmet, lanciato in piena pandemia a marzo, le attività di sviluppo di tutte le rivendite online operate dai clienti nazionali e internazionali, che ha portato Giusti ad affermarsi nel 2020 come l'Aceto Balsamico di Modena più venduto online in USA e Germania hanno permesso all’azienda gestita dall’ad Claudio Stefani Giusti di non subire perdite significative e di guardare con ottimismo al futuro.

Sul fronte dei prodotti dopo il lancio del Vermouth Giusti, invecchiato nelle botti di aceto balsamico e la creazione di dolci a base di aceto balsamico, nel 2021 sono previste due nuove collezioni di Aceti Balsamici di Modena pregiati. Proseguiranno poi la digitalizzazione dei processi aziendali e i lavori per la nuova sede da 2500 mq per le botti di invecchiamento che verrà completata nel 2022. Giusti si augura poi che si possano riaprire in sicurezza anche le attività del Museo lo spazio espositivo creato nella sede dell'acetaia che aveva ospitato nel 2019 più di 25.000 visitatori.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti