Economia circolare

Acqua San Benedetto da nuova vita al Pet riciclato

Al via l’impiego di bottiglie da un litro prodotte esclusivamente con Rpet. La società accelera nella riduzione delle emissioni di CO2

di Enrico Netti

2' di lettura

Acqua San Benedetto accelera lungo la via della sostenibilità e inizia la commercializzazione di una bottiglia d’acqua da un litro prodotta esclusivamente con pet riciclato (Rpet). Un modello di economia circolare che oltre al massimo reimpiego di materie prime - seconde punta anche al taglio delle emissioni di CO2. La nuova bottiglia Ecogreen 1L Easy, è la prima referenza San Benedetto ad essere carbon neutral e porterà a un ulteriore risparmio del 9% delle emissioni di gas effetto serra lungo l’intero ciclo di vita del prodotto. «Siamo orgogliosi dei traguardi raggiunti dal nostro gruppo in ottica ambientale grazie ad un impegno che ha radici lontane nel percorso industriale dell’azienda e che rappresentano uno degli asset strategici per il nostro sviluppo futuro - spiega Enrico Zoppas, presidente ed amministratore delegato di Acqua Minerale San Benedetto –. La costante ricerca e capacità innovativa ci ha portato a questo lancio che rappresenta una pietra miliare nel nostro percorso verso una piena economia circolare e l’impatto zero. Un percorso che passa anche attraverso il maggior utilizzo di Rpet». La possibilità di usare al 100% Rpet è possibile grazie a una modifica legislativa che ha visto come primo firmatario il senatore Andrea Ferrazzi, membro della 13esima Commissione (territorio, ambiente e beni ambientali), per l’eliminazione di ogni vincolo nella quantità di Rpet. In passato si poteva impiegare al massimo il 50% di Rpet. «La transizione ecologica deve tenere insieme la sostenibilità ambientale a quella economica e sociale. Con la mia norma abbiamo semplicemente colmato il divario che c’era tra un esempio di eccellenza industriale sostenibile e un sistema normativo vecchio e con un impatto negativo sia sull'ambiente che sull'economia. La bottiglia riciclata al 100% è un segno tangibile di cosa vuol dire davvero economia circolare» rimarca il senatore Ferrazzi. È da oltre 10 anni che Acqua San Benedetto utilizza contenitori green e si impegna per la riduzione delle emissioni di CO2. In questo scenario rientra la scelta di diversificare la produzione in cinque siti strategici in Italia (Scorzè, Popoli, Donato, Viggianello e Atella) avvicinando la produzione ai luoghi di consumo.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti