Mercato

Acqua Sant'Anna punta sull’automazione e guarda a nuove acquisizioni

Fatturato oltre i 350 milioni e utili quasi raddoppiati con investimenti per 30 milioni

di Giambattista Marchetto

Automazione Acqua Sant’Anna

3' di lettura

Un 2020 chiuso con una crescita del 10% del fatturato, ma ancor meglio sul fronte dell'utile - quasi raddoppiato - per Acqua Sant'Anna. E una forte accelerazione negli investimenti: appena chiuso un primo round di 10 milioni destinati all'automazione 4.0 e già sono in cantiere nuove operazioni per almeno 20 milioni.
«In questi giorni stiamo arrivando al collaudo della nuova linea di imbottigliamento installata - riferisce il presidente e amministratore delegato Alberto Bertone - e sempre puntando ad una maggiore efficienza prevediamo lo sviluppo di altri due impianti, ampliando la gamma dei robot in magazzino, per un investimento almeno doppio rispetto a quello già realizzato».
La capacità produttiva dello stabilimento ha oggi un potenziale di circa 3,5 miliardi di bottiglie/anno grazie a linee di imbottigliamento di ultima generazione, tra le quali una tra le più veloci al mondo, in grado di produrre fino a 81mila bottiglie/ora. Due anni fa l'azienda ha investito 50 milioni per 5 nuove linee di imbottigliamento e con l'ultimo investimento diventeranno 16, implementando ulteriormente la capacità produttiva giornaliera.
Sono inoltre 45 da quest'anno i robot a guida laser che movimentano le merci in stabilimento attraverso carrelli automatizzati che rispondono agli input di un software centrale, in grado di gestire la logistica dallo stoccaggio all'uscita dal magazzino dei pallet. Questi veicoli si muovono in modo completamente autonomo, spostano la merce in magazzino e di lì sono in grado di caricare i pallet di acqua sui camion, distinguendo tipologie di acqua, formati e quantità.

Crescita frenata dalla logistica

Acqua Sant'Anna è un caso di successo del made in Italy, con un fatturato che negli ultimi 10 anni è più che triplicato – nel 2019 il giro d'affari ha toccato i 320 milioni di euro, superando i 350 nel 2020. La forza di questa azienda è stata da sempre la ricerca continua, il costante investimento in tecnologia, innovazione e sviluppo di nuovi prodotti. Nel 2020 e 2021 l'azienda piemontese leader di settore ha cavalcato i segmenti di mercato a più alta marginalità in uno scenario di crescita complessiva e ora conferma un trend molto positivo anche per il promo semestre 2021.

Loading...

«Siamo riusciti ad essere più efficienti, crescendo più della media del mercato - rileva Bertone - Abbiamo lavorato meglio sui formati più performanti, in particolare sui grandi, e abbiamo gestito la produzione con migliore continuità e meno cambi di linea. Poi la riduzione del costo della plastica ci ha facilitati».Ora, nonostante il mercato sia in espansione (anche per effetto dell'estate molto calda), Bertone mette in evidenza una criticità di fondo sul piano della logistica. «Il primo semestre 2021 per noi continua ad andare molto bene - conferma l'imprenditore - però ora viviamo una difficoltà crescente per i trasporti sulle lunghe percorrenze. Le aziende di trasporti hanno i camion fermi, perché non si trovano autisti nonostante i compensi siano lievitati notevolmente. Il problema è che preferiscono fermarsi per qualche mese e la disoccupazione, soprattutto con il reddito di cittadinanza, è diventata una scelta comoda. In particolare gli stranieri tornano in famiglia e intanto percepiscono il sussidio. Inoltre la crescita vertiginosa dell'online ha favorito le brevi percorrenze; noi utilizziamo la rotaia più possibile, ma funziona oltre i 600 km, mentre sui 150/200 km è totalmente inefficiente»

Obiettivo shopping

Il mercato tira e Sant'Anna punta a non fermarsi. «Oltre ad investire – annuncia il presidente Bertone – vorremmo crescere anche per linee esterne e dunque stiamo cercando aziende che possano essere interessate a un'acquisizione. Sappiamo che in questo mercato non è facile esporsi, perché si rischia di bruciarsi, ma lancio un appello ai colleghi imprenditori perché manifestino l'eventuale disponibilità a vendere. Noi stiamo apertamente cercando aziende da acquisire».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti