1/7In primo piano

Acquisti diretti via exchange

(NurPhoto)

Il modo più semplice per investire in bitcoin è l'acquisto diretto. Basta registrarsi su una delle tante piattaforme centralizzate - quelle over the counter - che offrono il servizio di conversione tra criptovalute e dollari o euro come BitMex, Bithumb, Bitfinex o The Rock Trading, fondata da tre ragazzi italiani. Queste piattaforme richiedono però di solito un deposito dei bitcoin (l'e-wallet) presso di loro, il che però rappresenta un rischio, perché si perde il controllo diretto delle valute e della protezione crittografica. Le fee sulle transazioni sono basse, aggirandosi attorno allo 0,2%. Ci sono anche gli exchange decentralizzati, come Bitshares ed Etherdelta, dove le transazioni avvengono sulla base del meccanismo proprio del bitcoin, vale a dire sulla base della validazione distribuita che allunga di molto i tempi dell'operazione, un fatto che mal si concilia con l'esigenza di rapidità del trader. Ma queste ultime permettono di avere il wallet scaricato sul proprio desktop, che rappresenta una garanzia maggiore di sicurezza.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti