ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùModa

Addio Franca Fendi, con le quattro sorelle portò al successo la maison romana

Scomparsa a Roma a 87 anni, si era dedicata allo sviluppo dei negozi del marchio fondato dai genitori nel 1925. Una storia scritta al femminile che prosegue ancora oggi

di Redazione Moda

Le sorelle Fendi nella loro atelier in via Borgognona, da sinistra, Anna, Franca, Paola, Carla e Alda, in una immagine di archivio. ANSA

2' di lettura

È morta nella notte a Roma Franca Fendi, 87 anni, in seguito a un malore nella sua casa della Camilluccia. Terza delle cinque sorelle Fendi, Franca - con Paola, Anna, Carla (scomparsa nel 2017) e Alda - fin dal dopoguerra aveva gestito la casa di moda fondata a Roma nel 1925 dai loro genitori, Edoardo Fendi e Adele Casagrande, trasformandola in uno dei marchi italiani più prestigiosi al mondo, grazie alla creatività e qualità della pelletteria e pellicceria e alla lunga collaborazione con Karl Lagerfeld.

Franca Fendi aveva raccontato la sua vita nel libro autobiografico “Sei con me. La nostra grande, unica storia d’amore”, pubblicato da Rizzoli nel 2018. L’infanzia, dominata da una madre forte e determinata che ha portato la maison Fendi fino alle vette dell’alta moda; il rapporto stretto e sincero con le quattro sorelle, con cui ha condiviso la passione e la volontà di fare dell’azienda di famiglia un punto di riferimento nel panorama mondiale; il grande amore, il matrimonio, i figli e i nipoti, ma anche i momenti più bui della malattia del marito, le difficoltà affrontate insieme.

Loading...

Le cinque sorelle Fendi avevano sempre raccontato di sentirsi come le cinque dita di una mano: «La nostra avventura in questo lavoro - aveva affermato nel libro “L’Italia della moda” Carla Fendi - è iniziata quando papà morì, la mamma dovette far conto su di noi e lo fece con dolore: eravamo ragazze, studiavamo, e lei ci aveva sognato casalinghe. Per noi è stato naturale, invece, metterci al lavoro con lei, ma quando vi siamo trovate in azienda abbiamo pensato che volevamo dire qualcosa di nostro. E non è stato semplice: delle donne giovani come noi, nel settore della pellicceria, in un campo dominato da sempre degli uomini». Franca era responsabile dei punti vendita, mentre le altre sorelle si occupano di ricerca sui materiali (Paola), stile (Anna), pubbliche relazioni (Carla) e pellicceria (la più giovane, Alda).

Nel 1965 l’incontro decisivo con Karl Lagerfeld, allora giovane designer, che inventò il logo della doppia F e ripensò in senso più creativo lo stile del marchio. Negli anni la maison ha esteso le sue collezioni e oggi alla sua guida creativa restano altre donne di casa Fendi, Silvia Venturini Fendi, figlia di Anna che firma il menswear e gli accessori (sue creazioni sono le iconiche borse Baguette e Pekaboo) e la figlia di lei, Delfina Delettrez, che cura i gioielli. Nel 1999 la maggioranza dell’azienda era stata rilevata dai gruppi Prada e Lvmh: quest’ultimo nel 2004 ne è diventato unico proprietario.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti