morto a 94 anni

Addio a Lee Iacocca, il padre della Ford Mustang che salvò Chrysler dalla bancarotta

Lido Anthony Iacocca, leggenda dell’industria automobilistica americana conosciuto col nome di Lee, è morto all’età di 94 anni a Bel Air, in California. Figlio di immigrai italiani, per decenni è stato l’uomo più potente di Detroit, capitale dell’auto Usa


default onloading pic
Lee Iacocca negli anni ’90, in posa a bordo di una Dodge Viper - Iacocca salvò Chrysler dalla bancarotta - AP Photo/Osamu Honda

2' di lettura

Lido Anthony Iacocca, leggenda dell’industria automobilistica americana conosciuto col nome di Lee, è morto all’età di 94 anni a Bel Air, in California. Figlio di immigrai italiani, per decenni è stato l’uomo più potente di Detroit, capitale dell’auto Usa: presidente di Ford alla fine degli anni ’70 e negli anni ’80 amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione della Chrysler, che salvò dalla bancarotta. Per questa sua impresa ottenne una grande popolarità non solo negli Usa, dove diventò una sorta di eroe popolare.

Una nota di Fca (Fiat Chrysler Automobiles) sottolinea come il gruppo italoamericano sia «rattristato per la notizia della morte di Lee Iacocca».

Il nome di Iacocca – che inizio come ingegnere alla Ford ma si impose per le sue capacità nell’ambito del marketing – è legato ad alcuni modelli di auto iconici come la Ford Mustang, di cui viene considerato il padre . E fu sempre lui a lanciare all’inizio degli anni ’80 la K-car platform che rilanciò la Chrysler sull’orlo della bancarotta, facendo uscire sul mercato anche i primi monovolume e minivan.

Cadillac Allante © 1988 Ron Avery

Forse non tutti sanno che, Lee Iacocca fu anche il “padre” del progetto Cadillac Allanté, in produzione dal 1987 al 1993: l’auto, una convertibile americana di grandi dimensioni, che era prodotta in un modo logisticamente bizzarro insieme a Pininfarina. La collaborazione italoamericana prevedeva che le scocche fossero realizzate a Grugliasco, trasportate in un secondo stabilimento a San Giorgio Canavese per ulteriori lavorazioni e poi venissero trasferite con un ponte aereo da Torino Caselle negli Stati Uniti, a Detroit, per l’assemblaggio finale con il montaggio della meccanica.

LEGGI ANCHE / Ford festeggia 10 milioni di Mustang prodotte

La sua è stata una carriera ultra trentennale in Ford e Chrysler, è stato, tra le altre cose, autore di best-seller e nel 1988 fu a un passo dalla candidatura alla presidenza degli Stati Uniti.
Negli ultimi anni della sua carriera alla Chrysler si è dedicato molto anche alla beneficenza, contribuendo al restauro della Statua della Libertà e alla riqualificazione di Ellis Island, l’isola nella baia di Manhattan al cui porto
attraccavano le navi di immigrati provenienti dall’Europa, come quella che aveva portato negli Usa i suoi genitori, originari di San Marco dei Cavoti in provincia di Benevento. Lee nacque ad Allentown, in Pennsylvania, nella regione delle acciaierie dove i genitori aprirono un ristorante.

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...