medicina

Addio occhiali: contro la presbiopia basterà un collirio

Mancano solo pochi anni e sarà possibile curare la presbiopia grazie a un collirio. Le ricerche dovrebbero concludersi entro il 2023 e riguardano un principio attivo ora chiamato Un844


Le nuove frontiere della medicina: la presbiopia si curerà con un collirio

1' di lettura

Non è ancora il momento di rottamare gli occhiali per vedere da vicino ma potrebbe arrivare presto.
Mancano solo pochi anni e sarà possibile curare la presbiopia grazie a un collirio. Le ricerche dovrebbero concludersi entro il 2023 e riguardano un principio attivo ora chiamato Un844.

GUARDA IL VIDEO - Le nuove frontiere della medicina: la presbiopia si curerà con un collirio

LEGGI ANCHE / Da Novartis impatto da 1,1 miliardi sul Pil italiano

Concluso lo studio e poi il suo iter autorizzativo sarà possibile la messa in commercio delle gocce oculari che dovranno essere prese tutti i giorni come una qualsiasi patologia cronica: la presbiopia, infatti, è il disturbo della vista che non consente di mettere a fuoco a distanze ravvicinate. Ed è legato all’avanzare dell’età.

GUARDA IL VIDEO / Novartis e la sfida delle cronicità, lanciato il progetto Embrace

È quanto emerge a margine di un incontro organizzato a Basilea da Novartis dove si è fatto il punto della situazione in merito alle novità della ricerca scientifica. «Saranno gocce oculari che penetreranno nel cristallino, ristabilendone l'elasticità - spiega Gaia Panina, Chief scientific officer della Divisione farmaceutica del Gruppo Novartis in Italia - Siamo ora nella fase iniziale dello studio del programma di sviluppo clinico».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...