analisil’analisi

Adesso il Pechino Fc vale più del Milan

di Marco Bellinazzo

2' di lettura

Il Beijing Guoan Football Club è la principale squadra di Pechino. Ha vinto un titolo della Chinese Super League nel 2009 ma l’anno scorso si è dovuta accontentare del quinto posto. Ha un palmares esiguo a differenza della vasta platea di supporters. Qualche giorno fa il 64% della società è passato dal conglomerato finanziario Citic al gruppo immobiliare Sinobo Land per 3,6 miliardi di yuan, con una valutazione complessiva pari a 5,6 miliardi di yuan, circa 754 milioni di euro. Una cifra giudicata da molti osservatori come «eccessiva e poco realistica», visto che il prezzo del club nel 2015 si aggirava sui 150 milioni di euro secondo le stime di Forbes. Ma soprattutto emblematica del valore che oggi viene attribuito al calcio nell’Ex Impero di mezzo . Uno dei team più blasonati al mondo, il Milan, dovrebbe diventare nei prossimi mesi di proprietà di Sino-Europe per 520 milioni (più 200 milioni di debiti).

La fame di calcio del Dragone, sospinta dal piano del presidente Xi Jinping, di elevare il Paese a potenza globale del Football, sta gonfiando i prezzi del calciomercato, come pure quelli dei club. In poco più di un anno e mezzo le aziende cinesi hanno rilevato una quindicina di club nel Vecchio Continente spendendo oltre due miliardi di dollari. E la catena non pare destinata a placarsi, nonostante i richiami del Governo cinese, sull’irrazionalità di certe spese. Suning starebbe trattando un team in Portogallo (sin parla del Gil Vicente) e in Belgio (il Mouscron), men tre Lander Sports Development (che opera nel settore edilizio) ha annunciato di aver avviato contatti per comprare una quota del Southampton in Premier.

Loading...

Il valore delle aziende calcistiche dunque è in sensibile incremento. Per Forbes il valore medio delle prime 50 realtà sportive al mondo è di 2,2 miliardi di dollari. Nel 2016 i Dallas Cowboys vantano l’Enterprise Value (equity più debito netto) più elevato: 4,2 miliardi. Il team di football americano ha chiuso il 2015 con ricavi pari a 700 milioni e un mol di 300 milioni. Sono 27 le compagini della National Football League nella Top 50. Per quanto concerne i club di calcio europei, ce ne sono otto, a fronte di sette franchigie della Nba e otto della Major League Baseball. Danno lustro al calcio le spagnole Real Madrid e Barcellona, che si piazzano sul podio riservato alle squadre dal valore economico più elevato: nel 2016 i madrileni vantano un Enterprise Value di 3,65 miliardi di dollari, mentre i catalani si fermano a 3,56 miliardi. Scalpita anche il Manchester United, che vanta un valore di 3,32 miliardi di dollari. Nella stagione 2014/2015 la società della famiglia Glazer ha generato profitti pari a 190 milioni di dollari, un dato inferiore solo a quelli dei Dallas Cowboys (270 milioni) e dei New England Patriots (195 milioni).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti