investimenti

Aegila Capital Management acquista il Lime Street Estate a Londra

Si tratta di un complesso di edifici d’epoca tutelato dalle Belle Arti. L’incertezza su Brexit ha depresso gli investimenti creando opportunità per gli investitori di lungo periodo

di Nicol Degli Innnocenti


default onloading pic
Lime Street

2' di lettura

Un angolo storico della City di Londra passa di mano. Aegila Capital Management ha completato, infatti, l’acquisizione del Lime Street Estate per 73,5 milioni di sterline. Si tratta di un complesso di uffici di oltre 11mila mq nel cuore della City vicino a Leadenhall Market e a edifici-simbolo come il Lloyd’s Building, il Cheesegrater e il Walkie-Talkie.

Il gruppo, fondato lo scorso anno, ha deciso di cogliere al volo l’opportunità di investire a Londra in un momento di transizione. Si prevede infatti che l’anno prossimo, appena la Gran Bretagna lascerà l’Unione Europea, ci sarà un’ondata di investimenti nella capitale britannica che finora erano rimasti bloccati a causa dell’incertezza legata a Brexit.

«L’incertezza su Brexit ha depresso gli investimenti nel mercato immobiliare londinese, ma ha anche creato opportunità per gli investitori spinti dai fondamentali che ora possono acquistare asset di grande qualità con un grande potenziale di lungo termine» ha spiega Giovanni Gregoratti, amministratore delegato di Aegila.

L’investimento è in linea con la strategia di Aegila di unire un reddito stabile dagli affitti – compagnie di assicurazioni internazionali e altri studi di professionisti sono gli attuali inquilini - a una potenziale rivalutazione dell’immobile quando il mercato ripartirà, ha detto.
«Ora che l’incertezza su Brexit sta finendo in seguito alle recenti elezioni, siamo fiduciosi che Londra consoliderà la sua posizione di centro finanziario globale e noi continueremo a cercare nuove opportunità di investimento in linea con la nostra strategia su questo mercato» ha detto Gregoratti, ex responsabile del real estate investment banking di Citigroup in Europa, Medio Oriente e Africa.

Aegila, che ha sede a Londra, è entrata in partnership con Greycoat London Asset Management per l’acquisizione e gestione dell’immobile. Il Lime Street Estate è un complesso di edifici d’epoca con la facciata in pietra, tutelato dalle Belle Arti e ha un lease di 137 anni concesso dai proprietari del terreno, la Worshipful Company of Carpenters, una delle storiche corporazioni della City.
La società di investimento e consulenza immobiliare, fondata nel 2017, ha ora quasi 350 milioni di sterline in gestione tra Olanda, Germania e Gran Bretagna. Il suo primo investimento era stato l’acquisizione del quartier generale globale di Unilever nei Paesi Bassi lo scorso anno per 86,5 milioni di euro. Aegila è sostenuta da Osool Asset Management e da Bank of Bahrain and Kuwait.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...