RUSSIA IN TESTA

Aeroporti e compagnie: la puntualità non è Made in Europe

È Aeroflot la compagnia aerea più puntuale dell'anno ed è anche russo l'aeroporto che ha gestito meglio il traffico dei voli

di Biagio Simonetta


default onloading pic
(Skórzewiak - stock.adobe.com)

4' di lettura

Si chiama “On-Time Performance Review”, ed è un report approfondito sulla puntualità nel mondo dell'aviazione stilato dalla società di analisi Cirium. Uno studio che raccoglie migliaia di informazioni per valutare compagnia aeree e aeroporti nel corso di un anno. L'ultima edizione fa il punto su come è andato il 2019, e a sorprendere c'è una presenza abbastanza inusuale: la Russia. È russa, infatti, la compagnia aerea più puntuale dell'anno appena passato. Ma è russo anche l'aeroporto che ha gestito meglio il traffico dei voli.

I voli più puntuali
Aeroflot Russia Airlines è la compagnia aerea che, secondo Cirium, nel 2019 si è comportata meglio dal punto di vista della puntualità. Con oltre 290mila voli all'attivo, il vettore moscovita ha collezionato arrivi in orario per l'86,68%, mettendosi alle spalle tutti gli altri. Podio completato dalla giapponese Ana (All Nippon Airways) con una percentuale di voli in orario dell'86,26% e l'americana Delta (85,69%), che lo scorso anno si era aggiudicata la medaglia d'oro. Molto bene l'italiana Alitalia, che si posiziona al sesto posto, preceduta dalla brasiliana Azul e dall'altra giapponese Jal. Alitalia, con all'attivo oltre 150mila voli, ha fatto registrare l'81.87% di arrivi in orario, posizionandosi davanti ad AirFrance di pochi punti. La top ten si chiude con con Emirates (81,02%), Korean Air (80,3%) e Sas (79,9%). È necessario sottolineare che vengono considerati puntuali tutti i voli quelli che partono e atterrano entro quindici minuti dall'orario previsto.

Nelle low cost il podio è giapponese. In Europa Iberia Express
Una classifica a parte sulla puntualità è stata stilata anche per i network aerei, e qui a vincere è la cilena Latam Airlines, con una l'86.67% dei voli in orario. Chiudono il podio, anche stavolta, Ana e Delta. Sul fronte delle low cost, invece, c'è un podio tutto giapponese: vince StarFlyer, seguita dalla Air Do (che opera in collaborazione con Ana) e da Solaseed Air. Quarta piazza per la prima europea: Iberia Express.

Gli aeroporti più puntuali non sono in Europa
Ma i dati di Cirium riguardano anche gli aeroporti. E in questo “On-Time Performance Review” focalizzato sul 2019, la spunta il Sheremetyevo International Airport. Lo scalo situato a una trentina di chilometri da Mosca, ha collezionato il 91,37% di voli puntuali, mettendosi alle spalle il Tocumen International Airport (Panama) e il Guangzhou Baiyun (Cina). In questa classifica, l'est asiatico la fa un po' da padrone, con scali cinesi e giapponesi che dimostrano performance molto elevate. La leadership degli aeroporti di media dimensione è invece del t aiwanese Kaohsiung International Airport. Fra i piccoli, invece, la spunta il Koh Samui Airport, in Thailandia. Nessuno scalo italiano figura nelle top 20 degli aeroporti più puntuali. E più in generale, l'Europa non ha buone performance. Segno evidente che il traffico aereo del Vecchio Continente, alle prese con ritardi cronici e normative molto stringenti, ha qualche problema.

Il 2019 in Italia: a Malpensa in estate 2 voli su 5 cancellati
Uno spaccato sull'Italia lo fornisce AirHelp, che ha reso noti i dati relativi proprio al nostro Paese. Nel 2019 più di 620 mila voli sono partiti dall'Italia e, di questi, 3 su 10 hanno causato disagi ai passeggeri per via di cancellazioni dell'ultimo minuto o ritardi. Secondo AirHelp, più di 5000 voli sono stati cancellati, rovinando le vacanze a oltre 560 mila viaggiatori. Inoltre, più di 19 milioni di viaggiatori sono stati bloccati in qualche aeroporto italiano a causa di ritardi superiori ai 15 minuti o cancellazioni senza il giusto preavviso. I passeggeri più colpiti, secondo l'azienda «sono stati quelli partiti dall'aeroporto di Milano Malpensa che, a causa del sovraccarico di lavoro che ha dovuto fronteggiare nel periodo più caldo dell'anno (per la chiusura di Linate), ha provocato disagi a più di 3,5 milioni di passeggeri, con 2 voli su 5 in ritardo o cancellati». L'aeroporto di Roma Fiumicino, che quest'anno ha servito quasi 150 mila voli «ha registrato una percentuale di voli on time del 75%, lasciando aspettare in aeroporto più di 5 milioni di passeggeri». Sul fronte delle compagnie aeree, invece, sempre secondo AirHelp «la sola Alitalia ha causato disagi a più di 3 milioni di passeggeri con una percentuale di voli puntuali tra le migliori in Italia: poco più di 2 voli su 10 sono partiti in ritardo o sono stati cancellati senza il giusto preavviso». Non altrettanto bene per Ryanair e easyJet che «con performance pari rispettivamente al 79% e 70% di voli puntuali, dovrebbero risarcire complessivamente quasi 180 mila passeggeri». Neanche Lufthansa vanta performance migliori: nel 2019 «circa 567 mila passeggeri che hanno scelto la compagnia tedesca si sono visti rovinare le vacanze per ritardi o cancellazioni impreviste. Quasi 3 passeggeri su 10 che hanno viaggiato con Lufthansa hanno riscontrato difficoltà con i propri voli». Vueling, compagnia low cost spagnola che nel 2019 ha servito più di 23mila voli in partenza dall'Italia ha invece registrato «una percentuale di voli in ritardo superiore al 30%, con disagi per oltre 860 mila viaggiatori».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...