La classifica del traffico

Aeroporti, Heathrow perde il primato in Europa, superato da Parigi. Avanzano turchi e russi

Il Coronavirus sconvolge la classifica degli scali per traffico. Amsterdam è terzo. Istanbul quarto, supera Francoforte

di Gianni Dragoni

default onloading pic

Il Coronavirus sconvolge la classifica degli scali per traffico. Amsterdam è terzo. Istanbul quarto, supera Francoforte


3' di lettura

Il Coronavirus sconvolge la classifica degli aeroporti europei in base al traffico. Londra Heathrow, che da anni era lo scalo più congestionato d'Europa, è stato superato da Charles de Gaulle (Cdg), l’aeroporto principale di Parigi. Lo scalo di Roissy ha avuto quasi 300mila passeggeri in più di quello londinese nei primi nove mesi di quest’anno, in totale 19,274 milioni contro 18,975 milioni. Un sorpasso fatto in retromarcia, perché per tutti il traffico è crollato. Nella graduatoria dei maggiori scali avanzano anche gli aeroporti di Turchia e Russia, arretrano tedeschi, spagnoli e italiani.

Sorpasso francese

Il sorpasso dello scalo francese si era già avvertito nei dati a fine agosto, con 17,92 milioni di passeggeri in otto mesi a Cdg contro i 17,72 milioni di Heathrow. Il divario si è accentuato in settembre: a Roissy sono transitati 1,355 milioni di passeggeri (-80,1% sullo stesso mese del 2019), a Heathrow 1,256 milioni (-81,5%). Nel complesso però i risultati sono insoddisfacenti per tutti, per la caduta del traffico che si è aggravata in settembre, dopo un lieve recupero in estate. Nei primi nove mesi Cdg ha subìto un calo del 66,8%, Heathrow -68,9 per cento.

Loading...

I turchi guadagnano posizioni

Per stilare una classifica di tutti gli aeroporti europei sono disponibili i dati di traffico fino al 31 agosto, pubblicati da Aci Europe. In questa graduatoria, in cui si fa il confronto con il traffico e la posizione in classifica al 31 agosto 2019, Amsterdam si conferma il terzo, con 16,27 milioni (-66,2%). Francoforte perde il quarto posto, conquistato dal nuovo aeroporto di Istanbul (aperto il 29 ottobre 2018) che in otto mesi ha avuto 16,178 milioni di passeggeri, con un calo inferiore agli altri rispetto al 2019 (-52,9%). Istanbul guadagna sei posizioni, era undicesimo a fine agosto 2019. Avanza anche l’altro aeroporto di Istanbul, Sabiha Gokcen, che passa dal 13mo all’ottavo posto, con 10,61 milioni (-54,9%). Fa eccezione Antalya, arretra dal 12mo al 30mo posto, con una caduta del traffico dell’80,2% a 4,88 milioni di passeggeri in otto mesi.

Indietro tedeschi e spagnoli

Francoforte arretra di una posizione al quinto posto. Fino alla fine di agosto l’hub di Lufthansa aveva 15 milioni di passeggeri (-68,4%). Monaco di Baviera perde tre posizioni rispetto ad agosto 2019, è 11mo nei primi otto mesi di quest’anno con 9,31 milioni (-70,9%). Arretrano anche gli spagnoli. Madrid scende di una casella al sesto posto, con 13,69 milioni (-66,6%). Barcellona perde quattro posizioni, è decimo con 10,287 milioni (-71,1%). Parigi Orly avanza dal 15mo al 13mo posto, con 7,5 milioni di passeggeri (-65,9%).

L’avanzata dei cosacchi

Avanzano gli aeroporti russi, grazie alla ripresa di traffico in estate. Mosca Sheremetyevo conferma il settimo posto con 10,492 milioni (-60,3%). L’altro scalo della capitale, Domodedovo, balza dal 23mo al nono posto, con 10,492 milioni (-44,6%). In evidenza anche l'aeroporto moscovita di Vnukovo, sale dal 32mo al 14mo posto con 7,447 milioni di passeggeri (-47,9%).

Fiumicino 12mo, Malpensa 24mo

Gli scali italiani nei primi nove mesi hanno perso il 69,6% dei passeggeri, secondo i dati di Assaeroporti. Fiumicino ne ha avuti 8,6 milioni (-74,4%), Malpensa 6,39 milioni (-70,9%). Nei dati a fine agosto pubblicati da Aci Europe, rispetto ad agosto 2019 Fiumicino è scivolato di due posizioni al 12mo posto in Europa con 7,89 milioni (-72,7%). Malpensa rimane 24mo con 5,7 milioni (-69,6%).

Tra i piccoli avanza Catania

Nei primi otto mesi Bergamo perde due posizioni, è 50mo con 2,89 milioni (-68,6%), Napoli arretra di tre caselle al 62mo posto con 2,1 milioni (-71,3%), Venezia scende da 56mo a 63mo con 2,094 milioni (73,3%). Catania invece guadagna tre posizioni, è 50mo con 2,4 milioni (-65,2%). Ma visto il crollo del traffico nessuno può sorridere. Quasi tutti gli aeroporti perdono soldi e avranno il bilancio 2020 in rosso. E negli scali italiani c'è la cassa integrazione per 10mila lavoratori.

I dati di Gatwick

Nei dati di Aci Europe al 31 agosto non c’è il secondo aeroporto londinese, Gatwick, che ad agosto 2019 era nono, con 31,9 milioni di passeggeri. Pertanto se fossero inclusi i dati di Gatwick tutti gli scali dall’11mo o 12mo in poi nel 2020 scenderebbero di una posizione. I dati di traffico pubblicati da Gatwick fino al 30 settembre 2020 indicano 9,46 milioni di passeggeri (-73,9%). In base a stime preliminari con questo traffico Gatwick nella classifica complessiva europea a fine settembre, quando sarà pubblicata da Aci Europe, dovrebbe essere 12mo, dietro Mosca Domodedovo. E Fiumicino scivolerebbe in 13ma posizione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti