Trasporto aereo

Aeroporti, il Mims assicura l’arrivo di 800 milioni

Incontro tra il ministro Giovannini e il vertice di Assaeroporti - Confronto aperto sul Fondo trasporto aereo e sul Piano nazionale

di R.I.T.

(IMAGOECONOMICA)

I punti chiave

  • L’incontro
  • Il confronto
  • I nodi da sciogliere

2' di lettura

Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha incontrato il presidente di Assaeroporti Carlo Borgomeo per un confronto sulle strategie di ripresa e sulle sfide che attendono il settore del trasporto aereo. Lo rende noto Assoaeroporti in un comunicato.

All’incontro erano presenti anche il capo della Segreteria tecnica del Mims Mauro Antonelli e, per Assaeroporti, il vicepresidente Roberto Naldi e il direttore generale Valentina Menin. Numerosi i temi trattati tra cui il Fondo di compensazione dei danni Covid, le misure a sostegno degli investimenti green, il Piano nazionale degli aeroporti e il Fondo del trasporto aereo.

Loading...

In apertura dell’incontro, Giovannini ha confermato la pubblicazione ormai imminente del Decreto ministeriale che, non appena registrato dagli organi di controllo, darà attuazione al Fondo di 800 milioni di euro, istituito dalla Legge di Bilancio dello scorso anno, per la compensazione dei danni subiti dai gestori aeroportuali e dai prestatori di servizi di assistenza a terra.

Assaeroporti ha rappresentato la preoccupazione dei gestori aeroportuali per l’esclusione del comparto dalle risorse del Pnrr e ha sottolineato la necessità che vengano comunque individuate forme di sostegno per realizzare i necessari investimenti. Molteplici sono, infatti, i progetti già pianificati o in fase di definizione dalle società di gestione relativi alla sostenibilità e alla digitalizzazione, oltre che gli interventi per promuovere la multimodalità, che non possono essere sostenuti con il solo autofinanziamento, considerata la gravità della crisi che ha colpito il settore del trasporto aereo.

È stato, infine, affrontato il tema del Fondo del trasporto aereo sottolineando la necessità di prevedere una norma che consenta di sbloccarne le risorse, deliberate e non spese, al fine di renderle disponibili per future deliberazioni.

Nell'esprimere soddisfazione per il metodo adottato dal Mims, di pieno coinvolgimento degli attori interessati alla predisposizione del Piano nazionale degli aeroporti, la delegazione di Assaeroporti ha auspicato che possa proseguire, in pieno spirito collaborativo, il dialogo con le istituzioni preposte. In tale ottica, il ministro ha invitato l'associazione a formalizzare la propria posizione strategica nell'ambito del citato documento di pianificazione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti