lo scandalo

Affaire Siria, si dimette il ceo del gigante del cemento LafargeHolcim

di Lino Terlizzi

(REUTERS)

2' di lettura

L'affaire Siria costa il posto al ceo del gigante del cemento LafargeHolcim. Eric Olsen, chief executive officer del gruppo nato nel 2015 dalla fusione tra la francese Lafarge e la svizzera Holcim, lascerà l'incarico il 15 luglio prossimo e l'interim sarà assicurato dal presidente del consiglio di amministrazione, Beat Hess. Le dimissioni sono state annunciate questa mattina, sull'onda dello scandalo che ha coinvolto la controllata siriana Lafarge Cement Syria (LCS), accusata di aver concluso accordi finanziari con vari gruppi armati, alcuni sottoposti a sanzioni, per fare in modo che il locale cementificio potesse continuare a lavorare, nonostante i conflitti bellici in atto nel paese.

In un comunicato il consiglio di amministrazione di LafargeHolcim, al termine di un'inchiesta indipendente, conferma che alcune misure decise per permettere alla fabbrica siriana di proseguire la produzione in condizioni di sicurezza erano comunque inaccettabili. “Sono stati commessi significativi errori di valutazione”, afferma il cda del colosso del cemento. Nell'ambito dell'inchiesta interna il cda ha esaminato anche il ruolo e le eventuali implicazioni di Eric Olsen, giungendo alla conclusione che il ceo non ha alcuna responsabilità. Il consiglio di amministrazione afferma che Olsen non era responsabile dei fatti considerati, e non ritiene che lo stesso Olsen fosse a conoscenza della vicenda. Il cda non intende commentare ulteriormente i risultati della sua inchiesta.

Loading...

Eric Olsen, manager franco-americano, dal canto suo ha spiegato che la decisione “è stata guidata dalla convinzione che essa contribuirà a calmare le forti tensioni venute a galla di recente attorno alla questione siriana”. La notizia era nell'aria e il mercato non è stato sorpreso più di quel tanto dal passo di Olsen. Alla Borsa di Zurigo il titolo LafargeHolcim questa mattina era sostanzialmente stabile e attorno a metà giornata era in lieve rialzo (+0,17%).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti