soluzioni proptech

Affitti brevi, la piattaforma Hostmaker Essential per gestirli a tutto tondo

Hostmaker crea una soluzione che “spalma” gli annunci su una serie di portali. Un algoritmo fissa e modifica il prezzo migliore per ciascuna inserzione

di Adriano Lovera


default onloading pic
(Proxima Studio - stock.adobe.com)

2' di lettura

Da oggi è attivo in Italia Hostmaker “Essential”, nuova soluzione per la gestione professionale e l’ottimizzazione degli affitti brevi, un servizio che rientra a pieno titolo nel filone sempre più affollato del proptech. Essential è una piattaforma tecnologica che promette di occuparsi di tutti gli aspetti commerciali relativi alla locazione: reperimento dei clienti, inserzioni, scelta delle foto, conferma delle prenotazioni e riscossione del canone.

Ma anche della trattenuta fiscale come sostituto d’imposta e soprattutto la possibilità di “spalmare” gli annunci su tutti i principali portali di settore, come Airbnb, booking.com, HomeAway, VRBO, Holidays Letting. In più, cuore dell’offerta riguarda il pricing: con un algoritmo proprietario, Essential fissa e modifica in maniera dinamica il prezzo migliore per ciascun annuncio, basandosi sull’elaborazione di ben 15 variabili diverse e sul confronto costante con le offerte concorrenti. E dal pc, un cruscotto digitale consente di controllare in tempo reale l’andamento del proprio business.

«Abbiamo individuato alcuni profili tipo di clienti cui ci rivolgiamo - spiega al Sole 24 Ore Fabrizio Ajò, country manager di Hostmaker in Italia -. In primo luogo, piccoli property manager o agenti immobiliari, abituati magari a pubblicare solo su uno o due portali e che non dispongono di un vero e proprio dipartimento dedicato all’affitto breve, ma costretti a dividersi tra questa attività e molte altre. Poi i proprietari privati, che non hanno il tempo e la conoscenza per gestire in modo efficace prenotazioni e prezzi, ma che preferiscono occuparsi in autonomia degli aspetti più fisici, come l’accoglienza dei clienti e la preparazione dell’appartamento. Infine, esiste una fetta di proprietari o piccoli operatori con in mano case interessanti, ma che per una posizione geografica defilata vengono esclusi dalle reti dei grandi property manager organizzati, penso ad esempio a numerose opportunità nei Castelli romani o nel Chianti».

Essential è di fatto una linea di prodotto di Hostmaker, società attiva dal 2014 come property manager a 360 gradi, che quindi si occupa in toto della gestione degli appartamenti, sia per la parte commerciale sia per l’espletamento delle incombenze come check-in e check-out degli ospiti, pulizia e lavaggio della biancheria. Il servizio “full” per ora è attivo solo a Roma e Firenze, mentre Essential, operando su aspetti che si possono svolgere digitalmente a distanza, diventa fruibile da tutta Italia. «Naturalmente, ci riserviamo di accettare l’appartamento proposto, valutando in via preliminare il potenziale dell’immobile come tipologia e posizione geografica» precisa Ajò. Con questa soluzione Hostmaker ricalca un trend già intrapreso da alcuni brand affermati dello short rent, come Sweetguest e Guesthero, che hanno già provveduto a “sdoppiare” l’offerta, divisa appunto in un servizio “completo” affiancato da uno “light” solo on line.
Con costi naturalmente diversi, visto che nella media di mercato per un servizio integrale di property management si lascia al gestore una commissione intorno al 20% sui canoni d’affitto, mentre per la versione “leggera” si resta intorno al 10% ma con possibilità anche di scendere sotto questa soglia. Hostmaker, per esempio, sta lanciando il suo prodotto Essential a una commissione super scontata.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...