INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE

Agente «tradizionale» contro «digitale»: chi vince la sfida della compravendita?

La pandemia ha potenziato il proptech e la tecnologia a servizio dell’intermediazione immobiliare. Ma c’è chi moltiplica le agenzie tradizionali. E visto che il mattone è (anche adesso) in cima ai desideri degli italiani, qual è il business model che funziona meglio?

di Adriano Lovera

(Adobe Stock)

5' di lettura

La seconda ondata Covid non spaventa gli specialisti delle compravendite residenziali. La domanda, tutto sommato, tiene, visto che il mattone è sempre in cima ai desideri degli italiani. Così le società investono in formazione, tecnologie e reclutano nuovo personale. Ma qual è la chiave vincente? Il campo è affollato e ciascuno sceglie la propria strategia, in cerca di una precisa identità. E sembra delinearsi un mercato dell’intermediazione in cui si allarga la distanza tra due poli estremi: l’agente...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati