Casa in affitto: l’abc dei contratti lunghi in 9 mosse

8/10Casa e Condominio

Agevolazione e cedolare secca

(Luigi Mistrulli)

In caso di locazione a canone concordato, per il locatore il reddito imponibile determinato secondo l'articolo 37 del Tuir è ulteriormente ridotto del 30%. In caso invece di opzione per la “cedolare secca”, la tassazione avviene con aliquota del 10%, sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali. Tale opzione comporta inoltre l'esenzione dall'obbligo di versamento delle imposte di bollo e di registro. L'opzione per la cedolare secca può essere esercitata anche dal proprietario nei confronti di cooperative edilizie per la locazione o enti senza scopo di lucro. Condizione essenziale per beneficiare dell'agevolazione è che gli immobili siano sublocati a studenti universitari e dati a disposizione dei Comuni, con rinuncia all'aggiornamento del canone di locazione o assegnazione.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti