Locandina

Agli Amici: un percorso di incontri tra innovazione, arte e cultura per festeggiare i 130 anni

di Fernanda Roggero

default onloading pic


2' di lettura

Qualche giorno fa a Parma più d'uno avrebbe desiderato vederli salire sul palco insieme agli altri otto storici tre stelle (più la new entry Norbert Niederkofler) a suggellare con il terzo macaron una storia di eccellenza e qualità. Next time, come dicono gli inglesi. A Emanuele e Michela Scarello, patron del ristorante Agli Amici di Godia, alle porte di Udine, le conferme arrivano ogni giorno, da anni, con la soddisfazione degli ospiti.
La storia di Agli Amici è lunga più di un secolo, per l'esattezza 130 anni. Sempre vissuti intensamente.
Nasce nel 1887 come punto di ritrovo del piccolo paese. Una piccola bottega di generi coloniali e tabacchi: qui arrivano la prima radio e la prima televisione, qui ci si accalora - in compagnia di un buon bicchiere - guardando gli incontri di pugilato dell'eroe locale Primo Carnera, qui si ride alle prime gaffes di Mike Bongiorno a Lascia o Raddoppia.
Alla quinta generazione, Michela ed Emanuele hanno raccolto il testimone. Sempre nel segno dell'ospitalità e della condivisione. Con una cucina che sa stupire e sperimentare senza dimenticare la propria anima.

C'è molto Friuli in questa storia. Tenacia, solidità, rigore e autenticità in questo caso non sono stereotipi ma un'attitudine che ben si coniuga con accoglienza e apertura al nuovo.
Per questo agli Scarello bros è sembrato naturale festeggiare il traguardo dei 130 anni “insieme”. Insieme con i propri ospiti storici e insieme con personaggi e aziende che a vario titolo condividono la loro visione. Ne è nato un calendario di incontri a Godia (”Un percorso per condividere”, sostenuto anche da PromoTurismo FVG) che si è snodato lungo tutto l'arco dell'anno. Tanti i temi indagati: innovazione, tecnologia, arte, musica, sostenibilità, cultura.
“Per la nostra famiglia - dicono gli Scarello - la storia è importante quanto il futuro e per trovare ispirazione e continuare questo sogno abbiamo bisogno di incontrare e confrontarci con persone e aziende che condividono la nostra filosofia e i nostri valori: la ricerca dell'eccellenza e il rispetto della natura, l'etica del fare, l'entusiasmo per il sapere, l'amore per le proprie radici e la capacità di aprirsi agli altri”.
Tutto torna perché “la condivisione è l'essenza dell'ospitalità e della convivialitá “. Che non vengono mai meno Agli Amici, unico due stelle e unico Relais&Chateaux della regione.
Prima della conclusione del ciclo di incontri Michela ed Emanuele faranno tappa a Milano il 30 novembre per festeggiare (nelle sale di Château Monfort) con gli amici che non hanno potuto raggiungerli in Friuli.
Sarà invece a Godia, nella primavera prossima, il suggello finale di questo percorso di incontri. Una cena stellare, con molti chef amici, il cui intero ricavato sarà devoluto in beneficienza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...