Ffo 2021

Agli atenei un «assegno» pubblico da 8,3 miliardi: 500 milioni in più del 2020

Il ministero dell’Università ripartisce il Fondo di finanziamento ordinario 2021. In testa per risorse ricevute la Sapienza di Roma, davanti a Bologna

di Eugenio Bruno

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

L’aumento del contributo statale alle università ora è ufficiale. Il ministero dell’Università ha emanato il decreto che distribuisce il Fondo di finanziamento ordinario (2021). Come anticipatp sul Sole 24Ore del 18 agosto gli atenei vanno oltre 8,3 miliardi di euro, 500 milioni in più del 2020. A farla da padrona è ancora la quota base, con annesso ruolo preponderante della “vecchia” spesa storica, che determina il 50% del contributo. In aumento, al 30% la quota premiale distribuita in base ai risultati della ricerca.

Mezzo miliardo in più

Il Mur ha annunciato che é stato registrato e pubblicato il decreto a firma della ministra Cristina Messa, contenente i criteri di ripartizione del Fondo di finanziamento ordinario (Ffo) delle università statali e dei consorzi interuniversitari per l'anno 2021. L'importo complessivo dello stanziamento del Ffo per quest'anno è di oltre 8,383 miliardi di euro, in crescita di oltre 508 milioni rispetto allo stanziamento di 7,875 miliardi del 2020. «La maggior parte di questo incremento è dovuto a specifiche disposizioni normative che hanno previsto un vincolo di destinazione per i singoli stanziamenti» spiega il Mur.

Loading...

La distribuzione dei fondi

Nel dettaglio, su 8,38 miliardi complessivi, circa la metà (4,18 miliardi) riguardano i cosiddetti «interventi quota base», in proporzione al “peso” di ogni università. Con un ruolo preminente ancora attribuito alla spesa storica che, sul Ffo 2021, vale 2,2 miliardi di euro. Ma la forbice con la parte, sempre base, distribuita in base ai costi standard comincia ad assottigliarsi visti che questi ultimi stavolta valgono 1,8 miliardi.
Al tempo stesso arriva al 30% la quota premiale: si tratta di 2,23 miliardi che dipendono, in gran parte, dai risultati conseguiti nella Valutazione della qualità della ricerca, alla Valutazione delle politiche di reclutamento e agli indicatori di risultato di cui alle linee generali di indirizzo della programmazione delle università per il triennio 2021-2023.
Tra gli altri interventi, oltre ai 175 milioni ( pari a circa il 2,8% del totale delle risorse disponibili) per interventi perequativi al fine di accelerare il processo di riequilibrio delle università statali, spiccano i 637,2 milioni per interventi a favore degli studenti: dalle borse post lauream (anche quelle prorogate a causa della pandemia da Covid-19) alle misure per favorire la mobilità degli studenti, dagli interventi integrativi di orientamento pre-universitario, di sostegno didattico e di tutorato a quelli per il sostegno agli allievi con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento, dalla copertura delle contribuzioni degli studenti totalmente o parzialmente esonerati dal pagamento del contributo stesso alle azioni di recupero e inclusione.

In testa la Sapienza di Roma

L’aumento della dote totale risente dell’effetto trascinamento da un anno all’altro che caratterizza l’Ffo, e vede sul podio del finanziamento ottenuto i soliti tre mega atenei. In testa la Sapienza di Roma, con 483,6 milioni “all inclusive”; alle sue spalle l’Alma Mater di Bologna, con 392, 9 milioni, e l’università Federico II di Napoli, con 354,3 milioni.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati