AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùGdo

Ahold Delhaize scatta in Borsa ad Amsterdam con trimestre oltre le attese e rialzo target

I risultati trainati dagli Usa. Rinviata la quotazione della controllata online Bol.com a causa delle attuali condizioni di mercato

di Giuliana Licini

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Ahold Delhaize a gran velocità alla Borsa di Amsterdam sulla spinta dei conti trimestrali migliori delle attese e del rialzo degli obiettivi dell’anno. Annunciata anche la sospensione del progetto di quotazione della controllata Bol.com, in considerazione delle attuali condizioni di mercato. Il colosso olandese della grande distribuzione alimentare, con una forte presenza negli Usa, ha segnato nel secondo trimestre un utile netto di 603 milioni di euro, in crescita dell'11,7% a fronte del consensus di 534 milioni. Le vendite nette sono salite del 15% (+6,4% a cambi costanti) a 21,45 miliardi, contro i 21,04 miliardi delle attese medie degli analisti. A guidare la crescita delle vendite sono stati gli Usa con un aumento a perimetro comparabile del 7,7% a 13,6 miliardi, mentre in Europa l’incremento è stato del 4,2% a 7,9 miliardi. L’utile per azione rettificato è aumentato a 0,59 euro da 0,53, pari a un incremento dell’1,8% a cambi costanti. Nel semestre l’utile netto è salito a 1,15 miliardi da 1,09 miliardi, mentre l’utile per azione è aumentato a 1,14 euro da 1,05. Le vendite semestrali sono in crescita dell’11% a 41,2 miliardi e per 25,8 miliardi (+6,8%) sono state realizzate negli Usa e per 15,4 miliardi in Europa (+2,2%).

Alla luce del miglioramento dei risultati, il gruppo ha alzato le prospettive per l’esercizio e ora punta a una crescita dell’utile per azione attorno al 5% contro la guidance originale che prevedeva un calo dell’1-5% e la stima rivista a maggio di un utile invariato. Il cda ha deciso un acconto dividendo di 0,46 euro, in crescita da 0,43 euro. «I nostri risultati semestrali hanno superato le nostre aspettative e l’impulso positivo continua nella seconda metà dell’anno. Sulla base della nostra forte performance negli Stati Uniti, ora ci aspettiamo un aumento dell’utile per azione» e del cash flow a 2 miliardi dagli 1,7 miliardi indicati a maggio, ha dichiarato il presidente e ceo Frans Muller, citato in un comunicato. Ahold Delhaize ha deciso peraltro di rinviare il progetto di Ipo di Bol.com, la filiale online di prodotti non-alimentari, a causa delle condizioni sfavorevoli dei mercati. L’Ipo, preannunciata lo scorso novembre e prevista per il secondo semestre dell’anno, verrà riesaminata quando l’andamento dei mercati azionari sarà «più propizio», ha spiegato la società. Ahold si presenta come «uno dei maggiori gruppi mondiali della grande distribuzione alimentare, leader sia nei supermarket, sia nell’e-commerce, con 55 milioni di clienti ogni settimana» negli Usa, in Europa e in Indonesia. Con i suoi molti marchi ha circa 413mila collaboratori in 7.452 negozi.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti