DESTINAZIONI E AFFITTI BREVI

Airbnb: dove si guadagna di più e le mete di tendenza per l’estate. Sardegna tra le top

In testa gli Stati Uniti, poi Australia, Canada, Regno Unito e Francia dove gli host in Provenza hanno guadagnato nel 2020 circa 1500 euro. L’isola in zona bianca è la meta più richiesta per i mesi estivi

di Gianni Rusconi

default onloading pic
Airbnb Top 10 mete estate 2021Villasimius

4' di lettura

La pandemia di Covid-19 ha cambiato profondamente il modo di viaggiare, inducendo molti alla ricerca di ambienti sicuri e confortevoli in cui trascorrere vacanze e brevi soggiorni o per ricongiungersi con la famiglia e gli amici. Il fenomeno che ha segnato il 2020 dalla primavera in poi, secondo molti esperti, si ripeterà in larga parte anche quest'anno riproponendo un'opportunità da non trascurare per chi è in cerca di un guadagno extra e può mettere a disposizione la propria casa. Lo conferma una recente ricerca condotta da Airbnb, secondo la quale le entrate di coloro che hanno iniziato ad affittare l'abitazione sulla piattaforma a partire dal marzo scorso hanno superato complessivamente quotaun miliardo di dollari. Chi sono i “fortunati” beneficiari di questo piccolo patrimonio? Il 55% dei nuovi host occasionali, questa la prima indicazione, sono donne e a loro è andato più della metà del giro d'affari totale: un dato molto significativo, essendo proprio le donne (anche in Italia) la categoria più colpita dalla moria di posti di lavoro causata dal coronavirus. l 35%, secondo la ricerca, ha deciso infatti di diventare host a causa della perdita dell'occupazione e il 23% ha invece affermato che l'hosting rappresenta oggi la fonte principale di reddito.

Quanto hanno guadagnato i nuovi host

Per molti dei nuovi host, si legge ancora nel rapporto, la possibilità di condividere le loro case su Airbnb ha fornito un supporto decisivo per superare le difficoltà economiche dovute alla chiusura di molte attività. Negli Stati Uniti, in particolare, Paese dove un adulto su quattro ha avuto difficoltà nel pagare le bollette e un terzo ha attinto ai propri risparmi per arginare la crisi, chi ha affittato la propria casa è riuscito a incassare mediamente con il primo annuncio circa 3.900 dollari. Dopo gli Usa, nella classifica dei Paesi i cui host hanno guadagnato di più troviamo Australia (con 3.400 dollari), Canada (2.400), Regno Unito (2.300) e Francia (1.700 dollari circa 1500 euro). Le entrate extra derivanti dall'affitto della propria abitazione sono state un toccasana, dice ancora lo studio di Airbnb, per circa la metà degli host a livello mondiale alle prese con il rischio di perdere la casa; tre host americani su 10, più nel dettaglio, hanno sfruttato i proventi raccolti con l'ospitalità in casa propria per pagare l'affitto o il mutuo e di questi ben il 49% è tra i 25 e i 34 anni.

Loading...


Le mete rurali quelle più cercate

Fra coloro che - causa pandemia - hanno scommesso sull'hosting, alcuni hanno avuto parecchio successo ed è il caso degli affittuari residenti fra le Catskill Mountains e la valle dell'Hudson River nello Stato di New York, a Los Angeles e nelle Smoky Mountains del Tennessee, ad Atlanta e del Sud della Florida, nel dipartimento francese di Vaucluse, fra Provenza e Costa Azzurra, e in Cornovaglia, nell'estremità sud-occidentale dell'Inghilterra. In generale non c'è continente (Antartide escluso) che non abbia registrato nuovi host e parliamo nel complesso di oltre 200 Paesi e regioni del pianeta. Lo spaccato di alcune delle migliori nuove destinazioni ospitanti mostra, in modo evidente, come i proprietari neo-imprenditori abbiano intercettato a loro favore il cambiamento della natura dei viaggi, dalle destinazioni urbane verso aree rurali.

Cresce la qualità dell'accoglienza e la sicurezza

Una tendenza emersa nel 2020 riguarda, infine, la maggiore attenzione che gli host hanno riservato ai loro ospiti in termini di qualità del servizio offerto. Da marzo a dicembre scorso, stando ai dati raccolti da Airbnb, un ospite su quattro ha evidenziato la disponibilità, la comunicazione e la cordialità dei proprietari mentre il periodo compreso fra aprile e maggio, il più acuto della prima ondata su scala globale della pandemia, è quello che ha registrato le più alte percentuali di recensioni a 5 stelle, cresciute poi progressivamente (rispetto agli anni passati) anche nei mesi successivi. Negli Stati Uniti, non a caso, un quarto dei nuovi affittuari è già diventato “Superhosts”, una designazione riconosciuta solo a chi garantisce un livello di esperienza elevato ai propri ospiti.

I protocolli di sicurezza

L'aumento dalla qualità dell'accoglienza, sia per lo spazio in cui gli ospiti hanno soggiornato sia per l'assistenza loro prestata fuori casa, ha (e ha tutt'ora) nella sicurezza una componente importante. Airbnb, a questo proposito, ha introdotto a metà ottobre uno specifico protocollo “avanzato” per le pulizie che tutta la community è tenuta a rispettare obbligatoriamente e più di recente uno specifico strumento(l'Health Safety Attestation) che permette agli host di controllare lo stato di salute dei propri ospiti, richiedendo loro (al momento della prenotazione) una dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19 e di non essere entrati consapevolmente in contatto con il virus (chi si ammala prima del check-in può invece annullare la prenotazione e ricevere un rimborso totale). L'attestazione è al momento è opzionale, prevede l'obbligo di avvertire l'host in caso di possibile infezione e, con ogni probabilità, dovrà essere integrata in futuro con documentazioni relative a test e vaccinazioni, in base a quanto richiesto dai regolamenti locali.

Mete estive

La piattaforma ha anche svelato la classifica delle destinazioni di tendenza per la prossima estate basata sulle località che hanno riscontrato,negli ultimi due mesi, una maggior crescita del numero di ricerche rispetto allo scorso anno . Ai primi posti la Sardegna, l’unica regione italiana in zona bianca.


1° posto: Liscia di Vacca, Sardegna
2° posto: Isola Rossa, Sardegna
3° posto: Santa Cruz de Tenerife, Canarie (Spagna)
4° posto: Viterbo, Lazio
5° posto: Montepulciano, Toscana
6° posto: Pienza, Toscana
7° posto: Lanzarote, Canarie (Spagna)
8° posto: Sori, Liguria
9° posto: Villasimius, Sardegna
10° posto: Padenghe sul Garda, Lombardia

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti