affitti brevi

Airbnb lancia il protocollo per la pulizia delle case in affitto

Cinque i passaggi per pulire e ignienizzare per la sicurezza degli ospiti

di Paola Dezza

default onloading pic
(alex.pin - stock.adobe.com)

Cinque i passaggi per pulire e ignienizzare per la sicurezza degli ospiti


2' di lettura

Dopo un primo momento in cui lo stop del lockdown ha fatto pensare a una crisi nera per gli affitti brevi, l’arrivo dell’estate ha rinnovato l’interesse per le case in affitto. Airbnb si è mossa subito per cercare di arginare eventuali problemi, puntando in primis sulla flessibilità delle prenotazioni e adesso anche su un protocollo di pulizie messo a disposizione di proprietari e clienti.

È un manuale dettagliato che forma e informa su ogni ambiente della casa e su come va trattato per essere sanificato. Sviluppato in collaborazione con Ecolab e la supervisione del Dottor Vivek Murthy, ex Surgeon General degli Stati Uniti, il protocollo si basa inoltre sulle indicazioni dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). È un programma facoltativo che gli host Airbnb potranno decidere di adottare anche per integrare quelle che sono le regole e le disposizioni previste dalle autorità locali.

La scelta è stata dettata anche dal trend che premia la scelta di una vacanza in casa. Le ricerche del mese di maggio hanno evidenziato, infatti, che saranno privilegiati i soggiorni in famiglia, tendenzialmente superiori a una settimana (66% delle ricerche) e, per l’82% dei viaggiatori, in Italia. Trend confermato dal tipo di alloggio più richiesto: il 62% degli utenti opterà per soluzioni completamente indipendenti, come case singole, ville e bungalow, mentre solo il 7% prediligerà un appartamento.

Il Protocollo
Cinque le fasi del processo di pulizia contenute nel manuale: Preparati, Pulisci, Igienizza, Controlla, Riassetta. Tutto è contemplato nel manuale, dai prodotti utilizzati dall’host a quelli in dotazione agli ospiti durante il soggiorno, dai dispositivi di protezione al dettaglio delle superfici ad alto contatto igienizzate, come maniglie delle porte e pomelli, telecomandi, armadietti o gli interruttori della luce.
“In un momento in cui la casa torna ad essere essa stessa destinazione del viaggio, la cura per la pulizia che da sempre contraddistingue le recensioni degli annunci italiani potrà diventare un’ulteriore leva per la prenotazione” ha spiegato Giacomo Trovato, Country Manager di Airbnb Italia.
Il protocollo e i suoi materiali sono accessibili dal Centro risorse di Airbnb e nell’area privata dell’host, che include una Guida Rapida e un Manuale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti