ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrimestrali

Airbnb perde 3,9 miliardi nel suo primo trimestre da quotata. Doordash triplica le entrate

L’azienda, appesantita da costi dell’Ipo, vale tuttora oltre 100 miliardi in Borsa. Anche DoorDash perde ma triplica le entrate con la consegna pasti

di Marco Valsania

Milleproroghe: stretta su Airbnb

2' di lettura

Airbnb soffre pesanti perdite – quasi 4 miliardi di dollari - nel primo bilancio trimestrale da quando è una società quotata. Negli ultimi tre mesi del 2020 il colosso della new economy e dell'ospitalità alternativa, ancora scosso dalla crisi di viaggi e turismo legato alla pandemia, ha contemporaneamente incassato 859 milioni di entrate, in calo del 22% ma migliori delle attese che temevano declini di un terzo nei ricavi.

I costi dell'Ipo

I riflettori sono però stati puntati tutti sulle perdite: per l'esattezza 3,9 miliardi contro i 352 milioni di rosso l'anno prima. Sono state aggravate dai costi del collocamento azionario iniziale, in particolare legati a compensi in titoli, pari a 2,8 miliardi. Un onere straordinario legato a un prestito d'emergenza ha pesato per altri 827 milioni.

Loading...

Nel 2020 persi 4,6 miliardi

La perdita è stata da primato per la nuova generazione di società della new economy sbarcate in Borsa. Ha battuto il passivo riportato nel suo trimestre iniziale da gruppo quotato dal leader del trasporto alternativo Uber. Per l'intero anno scorso Airbnb ha perso 4,6 miliardi, più di quanto non avesse sommando i quattro anni precedenti. Il fatturato annuale è scivolato del 30% a 3,3 miliardi.

In Borsa vale ancora più dei colossi alberghieri

Airbnb si è quotata in dicembre nonostante l'anno di crisi l'avesse messa in difficoltà. Dopo le gravi paralisi la scorsa primavera, l'azienda ha tuttavia dato segni di recupero grazie a strategie ricalibrate verso la riduzioni dei costi e il business degli spostamenti più brevi e verso mete meno tradizionali e più rurali per le vacanze, oppure adatte al lavoro remoto. Il debutto era così avvenuto ad una valutazione da oltre cento miliardi. In un segno di tenuta, la market cap rimane tuttora attorno ai 110 miliardi, anche dopo un declino del titolo giovedì 25 febbraio superiore al 9%, in attesa del bilancio e in sintonia con le pressioni affiorate su molte azioni tech per timori sulla loro eccessiva valutazione e gli eccessivi rischi. Il valore di Borsa di Airbnb è oggi come ieri maggiore di quello della somma delle tre grandi catene alberghiere Marriott, Hilton e Hyatt.

DoorDash triplica il fatturato

Un altro protagonista della digital economy alla prima trimestrale da azienda quotata, DoorDash, è cresciuto sull’onda del moltiplicarsi delle consegne a domicilio di pasti da ristoranti nell’era della pandemia. La società ha triplicato il giro d’affari a 970 milioni di dollari, oltre le previsioni di 926,7 milioni. DoorDash negli ultimi tre mesi del 2020 ha tuttavia perso 312 milioni di dollari, rispetto ad attese di 2020 milioni. La sua quota di mercato è oggi salita al 53%, dal 35% di un anno fa, surclassando nettamente rivali quali Uber e Grubhub. Il titolo nel dopo mercato ha ceduto il 12% dopo aver bruciato il 5% prima del bilancio. Il gruppo ha una market cap di circa 50 miliardi, anche se inferiore ai 72 miliardi raggiunti nel giorno del suo Ipo a dicembre.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti