ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùaffitti brevi

Airbnb raccoglie 1 miliardo di dollari per il post-coronavirus

Airbnb raccoglie 1 miliardo di dollari da ilver Lake e Sixth Street Partners per fare fronte al dopo-coronavirus.

di Andrea Biondi

default onloading pic

Airbnb raccoglie 1 miliardo di dollari da ilver Lake e Sixth Street Partners per fare fronte al dopo-coronavirus.


3' di lettura

Una iniezione miliardaria pensando al dopo-coronavirus. Airbnb ha comunicato la raccolta di 1 miliardo di dollari da due nuovi investitori. Sono il gigante del private equity Silver Lake e la società di investimento Sixth Street Partners ad aver immesso fondi nella piattaforma online di affitti di breve durata, colpita in pieno dalle misure di contenimento per contrastare la diffusione del coronavirus.

Le condizioni finali non sono state rese note, ma il finanziamento si gioca su un misto di debito ed equity. «Queste nuove risorse sosterranno il lavoro di Airbnb per investire nel lungo termine», precisa in una nota la società il cui collocamento azionario era atteso come uno degli eventi dell’anno a Wall Street.

Il progetto di Ipo non è stato archiviato, ma la pandemia da coronavirus ha picchiato durissimo sul business di Airbnb, avendo come risultato l’abbassamento del valore internamente stimato dalla società da 35 a 26 miliardi di dollari secondo alcune ricostruzioni riportare nei giorni scorsi dal Financial Times.

In una nota la società californiana non ha precisa l’impatto finanziario della crisi, ma ha ricordato la sua storia e la nascita avvenuta «durante la grande recessione del 2008». Di certo l’operazione di rafforzamento è un’iniezione di fiducia non da poco, visto che avviene in un momento in cui il divieto di muoversi sta colpendo tutto il mondo.

«Il desiderio di connessioni e viaggi è una prerogativa umana, che uscirà rafforzata da questo periodo di separazione», ha affermato Brian Chesky, ceo e co-fondatore di Airbnb. Le nuove risorse serviranno in particolare a investire nello sviluppo dell’offerta di soggiorni di lungo termine per gli studenti e per i lavoratori in trasferta. «Vedremo una nuova flessibilità nel mondo in cui le persone lavorano e si spostano», incluso «un maggiore interesse in viaggi più vicini a casa», ha rilevato Chesky

«Il momento è chiaramente difficile per il settore dell'ospitalità, ma il desiderio di viaggiare e fare esperienze autentiche è fondamentale e duraturo», ha dichiarato in una nota Egon Durban, co-ceo e managing partner di Silver Lake, gigante da 43 miliardi di dollari investiti nel mondo, salito alla ribalta delle cronache finanziarie il mese scorso con un altro investimento di alto profilo, ovvero un miliardo di dollari sul sito di social media Twitter. «Il modello di business diversificato, globale e resiliente di Airbnb – ha aggiunto Durban – è particolarmente adatto poiché il mondo inevitabilmente si riprenderà e tutti torneremo a sperimentarlo».

«I risultati dell’azienda parlano da soli e siamo entusiasti delle opportunità che vediamo all’orizzonte» ha commentato dal canto suo Alan Waxman, ceo e managing partner di Sixth Street Partners, società da 34 miliardi di dollari investiti a fine 2019, che si è affermato come uno dei maggiori finanziatori non bancari dopo la crisi finanziaria e ha dato sostegno a varie società tecnologiche tra cui Spotify.

Questi fondi saranno utilizzati in parte – 5 milioni di dollari – in forma di sovvenzioni agli “host”, ai pr0prietari di appartamenti all’interno di un fondo da 15 milioni per i Superhost e gli Exeperience host, due tipologie di host “premium” Airbnb.

Va ricordato che l’azienda ha accantonato 250 milioni di dollari per fare fronte alle spese dei proprietari degli appartamenti in locazione, prevedendo un rimborso fino al 25% dell'importo pattuito nell'ambito del regolamento relativo alle disdette. Un modo, questo, per rispondere alle proteste dei proprietari di appartamenti che si sono visti chiamati al rimborso completo delle prenotazioni fra 14 marzo e 31 maggio.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti