Lo studio dei commercialisti

Aiuti Covid ai Comuni, al Nord il 50,7% delle risorse per un totale di 2,5 miliardi

Analizzata la distribuzione ai Comuni del Fondo per l'esercizio delle funzioni fondamentali di 4, 22 miliardi e degli 800 milioni per la solidarietà alimentare

di Federica Micardi

(luzitanija - stock.adobe.com)

3' di lettura

Nella distribuzione degli aiuti destinati ai comuni il Nord batte il Centro-Sud aggiudicandosi 2 miliardi e 546 milioni, pari al 50,7% del totale; al Centro sono andati 1.042 e al Sud 1.431 milioni al Sud. Lo rileva lo studio elaborato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei commercialisti «Fondi Covid ai comuni: focus sulla ripartizione regionale delle risorse» che analizza la ripartizione dei fondi destinati ai comuni alle prese con la crisi economica derivante dall'emergenza pandemica da Covid-19.
Due le tipologie di aiuti analizzate: il Fondo per l'esercizio delle funzioni fondamentali e la cosiddetta solidarietà alimentare per un totale di 5 miliardi e 20 milioni.

Il documento dei commercialisti è strutturato in due parti: nella prima si analizzano le misure emergenziali disposte dai diversi provvedimenti anticrisi che si sono susseguiti nel corso del 2020, mentre la seconda parte analizza il meccanismo normativo e illustra gli effetti economici che ne sono derivati.

Loading...

Il Fondo per l'esercizio delle funzioni fondamentali

Per il fondo sono stati stanziati 4 miliardi e 220 milioni, distribuiti in base a parametri ancorati alla capacità fiscale registrata nei singoli comuni, criterio che ha comportato un aiuto maggiore nei territori in cui il reddito medio pro capite è più alto; in particolare sono stati distribuiti 2.239 milioni di euro al Nord, 896 milioni al Centro e 1085 al Sud e le Regioni che hanno ricevuto di più sono Lombardia (880 milioni), Lazio (413 milioni) e Veneto (377 milioni).

Lo studio divide le risorse stanziate per la popolazione regionale, e a livello pro capite a ricevere di più sono state: il Trentino, con 125 euro per abitante, La Valle D’Aosta (113,51 euro) e la Liguria (90,17 euro); la Lombardia si colloca al quinto posto con 87,73 euro preceduta anche dalla Toscana (88,51 euro); ultima la Sicilia con 48,79 euro per abitante, preceduta dalla Calabria (51,69 euro) e dalla Puglia (52,48 euro). L'importo medio pro-capite è di 71 euro per abitante, al Nord il dato si attesta a 81 euro mentre al Sud si ferma a 54 euro

La differenza territoriale si accentua se si guarda alle risorse integrative del Fondo funzioni fondamentali per il 2021 che ha visto un acconto pari a 220 milioni di euro di cui 200 milioni ai comuni e 20 milioni alle città metropolitane e alle province: il Nord raccoglie il 58% delle risorse, mentre al Sud arriva solo il 18% mentre il Centro beneficia del “peso” di Roma che ha una capacità fiscale pari a quella delle regioni settentrionali. A spiegare l'ulteriore ampliamento della forbice che separa il Nord e Roma dal resto del Paese - spiega lo studio dei commercialisti - è l'introduzione del criterio di ripartizione correlato alla perdita di gettito dell’addizionale Irpef che accentua la correlazione stretta fra la capacità fiscale (e quindi il reddito medio) dei territori e l’intensità dell’aiuto statale.

La solidarietà alimentare

Ribaltata la casistica del secondo aiuto, gli 800 milioni per la solidarietà alimentare; in questo caso maggiori risorse sono andate nelle zone dove il reddito pro capite è più basso. Nello specifico: 346 al Sud, 307 milioni al Nord e 146 milioni al Centro; a livello regionale sul podio troviamo Lombardia (112 milioni) seguita da Campania (101 milioni) e Sicilia (87 milioni).

Per questa forma di aiuto i Comuni hanno erogato buoni spesa e/o distribuito generi alimentari e di prima necessità. A livello pro capite a ricevere più risorse sono state: la Calabria (con 18,14 euro ad abitante, seguita Sicilia (17,84 euro) e Campania (17,75 euro); la Lombardia, insieme al Piemonte sono in quindicesima posizione con 11,14 euro; ultimo il Trentino Alto Adige con 10,71 euro.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti