ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPMI QUOTATE

«Aiuto, mi si è ristretto l’Aim»: la capitalizzazione del listino torna al 2017

Il listino ha accolto nel 2020 numerose Ipo, ma sempre più piccole rispetto al passato, e i «big» vanno sull’Mta - Ma l’appeal rimane e il 2021 si annuncia un anno di consolidamento, come confermano molti indicatori analizzati da KT&Partners

di Matteo Meneghello

4' di lettura

L’Aim non cresce più. Le dimensioni della capitalizzazione del listino alternativo stanno ritornando ai livelli di quattro annni fa. E questo, paradossalmente, non è dovuto alle difficoltà del mercato ma piuttosto al suo successo. Il listino è resiliente, e anche l’anno scorso ha attratto un numero consistente di nuove ipo, nonostante le incertezze del Covid. Ma le dimensioni delle nuove quotate sono sempre più piccole del passato e ora che la cinghia di tramissione con il mercato principale inizia...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti