vivissime condoglianze

Aiuto psicologico al seggio


1' di lettura

C’è un po’ di confusione nella politica italiana, come qualcuno osa supporre? Non spetta a noi tentare una risposta, ma di una cosa siamo certi: in questo momento gli elettori potrebbero soffrire di malesseri, tra cui non è da escludere un senso di disorientamento. Si voterà presto in Italia? E chi lo sa. Ma anche ammettendo che gli equilibri politici si chiariscano, che si ritrovi qualche forma di armonia nel governo, che per il supremo bene del Paese tutti decidano di volersi bene, il senso di confusione di questi mesi è difficile sradicarlo dai cuori e dalle menti. E allora? Semplice: proponiamo qui e ora l’istituzione di un servizio di assistenza per gli elettori. Come? Non con i noiosissimi corsi di aggiornamento, ché sarebbe troppo complicato, ma permettendo loro di essere assistiti da uno psicologo alle prossime votazioni. Non scandalizzatevi: il signor tal dei tali si recherà al seggio con il medico dell’anima di fiducia; il quale potrà incoraggiarlo, chetarlo, sussurrargli e financo accompagnarlo in cabina se le turbe hanno leso i riflessi del votante. La spesa dello psicologo si dovrebbe detrarre dalla denuncia dei redditi, in modo da permettere la diffusione del servizio. Questo professionista, inoltre, potrebbe partecipare ai ripetitivi talk show televisivi e dire qualcosa di nuovo. Del resto, l'unica non novità è il senso di confusione. Tanto che la nostra situazione si commentata ancora con i versi di Dante, vecchi di sette secoli: «Ahi serva Italia, di dolore ostello,/ nave sanza nocchiere in gran tempesta,/ non donna di provincie, ma bordello!» (Purgatorio VI, 76-78).

(Modesto Michelangelo Scrofeo)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...