I Cimiteri da scoprire nella settimana dedicata al ricordo dei defunti

7/11Idee e Luoghi

Al Cimitero Acattolico di Roma le lapide romantiche di Shelley e Keats

La più famosa e amata è senza dubbio quella di Percy Bysshe Shelley il romantico poeta inglese che, salpato dal Golfo di Lerici a bordo dell'Ariel affondò e perì in mare nel 1822. La moglie, Mary Wollstonecraft Godwin, autrice di Frankenstein o il modello Prometeo, attese a lungo sulla riva del mare che le onde le restituissero il corpo del marito. Lui amava leggere e scrivere disteso sull'erba, per questo la lapide è stesa orizzontalmente, recando incisi alcuni versi tratti dalla Tempesta di Shalepserare. Sono tante e quasi tutte appartenenti a personaggi eccellenti anche le altre tombe che si scoprono nel Cimitero Acattolico di Roma accanto alla Piramide Cestia. Quella di John Keats, la cui vita fu assai lirica e breve, viene sempre omaggiata dagli ammiratori che vi posano sopra le rose e leggono sulla lapide i versi “Qui giace uno il cui nome fu scritto sull'acqua”. Anche Antonio Gramsci è sepolto qui, come del resto, lo scrittore Carlo Emilio Gadda.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti