Oggetti del desiderio

Al microscopio: la nuova generazione di elettriche, più performanti e sostenibili

Presentata al Salone di Monaco, debutta la novità più attesa della Stella: la nuova Mercedes EQE, con un innovativo software di gestione delle batterie.

di Simonluca Pini

(Daimler AG)

2' di lettura

E' l'alter ego a zero emissioni della Classe E. Per presentare la Mercedes EQE è stata scelta la prima edizione dell’IAA di Monaco di Baviera. Secondo modello, dopo EQS, a rappresentare la nuova generazione di elettriche completamente inedite del marchio di Stoccarda, la EQS segue il corso stilistico dell’ammiraglia partendo dalle linee esterne fino agli interni, caratterizzati dal maxi schermo a tutta larghezza battezzato Hyperscreen. Attesa al debutto in abbinamento alla versione EQE 350 da 215 kW e a un secondo modello, la nuova Mercedes EQE sarà costruita nello stabilimento Mercedes-Benz di Brema in Germania per il mercato mondiale, e nella sede della joint venture tedesco-cinese Bbac di Pechino per il mercato locale.

Rispetto alla EQS, la nuova Mercedes EQE presenta linee ancora più rigide, un passo leggermente ridotto, sbalzi più corti e fianchi più rientranti. Il design è caratterizzato da sbalzi e frontale corti, coda con lo spoilerino pronunciato e ruote a filo con la carrozzeria con cerchi nei formati da 19 a 21 pollici. Per dimensioni esterne (lunghezza/larghezza/altezza: 4.946/1.961/1.512 millimetri), EQE è assimilabile a CLS, con la quale ha in comune anche la struttura con lunotto fisso e cofano del bagagliaio. Le dimensioni dell'abitacolo superano di netto persino quelle dell'attuale Classe E (Serie 213), ad esempio per lo spazio all'altezza delle spalle nel vano anteriore (+27 mm) e per la lunghezza dell'abitacolo (+80 mm).

Loading...

Inizialmente faranno il loro ingresso sul mercato EQE 350 da 215 kW e un secondo modello. Altre versioni seguiranno in un momento successivo. Tutti i modelli di EQE adottano una catena cinematica elettrica (eAts) sull'asse posteriore. Le future versioni con trazione 4Matic avranno una seconda eAts sull'asse anteriore. I motori elettrici sono di tipo sincrono a magneti permanenti (PSM). La batteria agli ioni di litio di Eqe è composta da dieci moduli e ha un contenuto di energia utilizzabile di 90 kWh. L'innovativo software di gestione delle batterie, sviluppato internamente, permette di eseguire gli aggiornamenti “over the air” (Ota), così da mantenere la gestione dell'energia di EQE aggiornata per l'intero ciclo di vita. Questa batteria compie un grande passo avanti nella sostenibilità della composizione chimica delle celle: il materiale attivo ottimizzato è composto da nichel, cobalto e manganese in rapporto 8:1:1. In questo modo la quota di cobalto si riduce a meno del 10%.

Come su EQS anche su Mercedes EQE arrivano gli interni con sistema Mbux Hyperscreen, disponibile a richiesta. In questo caso l'intera plancia portastrumenti diventa un unico display widescreen di alta qualità. Il display Oled da 12,3 pollici costituisce l'area di visualizzazione e comando dedicata al passeggero anteriore. In Europa il passeggero anteriore può fruire dei contenuti dinamici come video, tv o Internet anche durante la marcia, perché Mercedes-EQ si serve di una logica di blocco intelligente e basata su telecamera: se quest'ultima rileva che il guidatore sta guardando il display del passeggero, determinati contenuti vengono sfumati automaticamente. La fascia di bocchette di ventilazione, molto piatta, si estende al di sopra per l'intera larghezza.

Riproduzione riservata ©

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti