"balon" di pasquale scimeca

Al Torino Film Festival il dramma dei minori migranti

di Redazione online

2' di lettura

«Questo non è un film sull'emigrazione, ma un film sull'Africa. Per anni ho visto arrivare i barconi, ho parlato con i profughi, ho ascoltato i dibattiti in tv e letto i giornali per cercare di farmi un'idea, ma i miei pensieri erano sempre più confusi. Per questo ho deciso di andare in Africa a cercare di capire quello che sta succedendo». Così il regista siciliano Pasquale Scimeca parla del suo nuovo film "Balon", presentato oggi al 35esimo Torino Film Festival, la kermesse cinematografica che fino al 2 dicembre farà da vetrina a 36 anteprime mondiali e 59 italiane.

Il viaggio dei piccoli rifugiati
"Balon" racconta l'epopea di Amin (David Koroma) e sua sorella Isokè (Yabom Fatmata Kabia), due ragazzini che abbandonano il loro villaggio nell'Africa sub sahariana dopo che un gruppo di predoni ha bruciato la loro casa e ucciso genitori e fratelli. I due fuggono verso Nord, raggiungendo prima la Libia e poi le coste siciliane su un barcone guidato da trafficanti. Il film, prodotto da Arbash in collaborazione con Rai Cinema e con le musiche firmate da Mario Rivera, è stato girato con attori non professionisti in un villaggio della Sierra Leone, a sostegno del quale verranno destinati tutti i proventi della produzione. «Gli utili del film serviranno a costruire una scuola e un campo sportivo, a portare nel villaggio cibo, acqua potabile e un presidio medico» spiega Scimeca, che racconta come nella sua pellicola «non c'è politica, non ci sono proclami», ma «la possibilità per lo spettatore di guardare negli occhi questi ragazzi e di comprendere che non c'è nessun motivo per avere paura di loro, di giovani che sono come i nostri figli». Con i suoi film - tra i quali "Placido Rizzotto", "Gli indesiderabili" e il più recente "Biagio" - Scimeca ha partecipato ai più importanti festival internazionali, vincendo premi a Venezia, Toronto e Locarno. Con "Balon" è andato anche al festival di Tallin.

Loading...
«Balon» di Pasquale Scimeca - il trailer

Per il Festival incassi record nel primo weekend
Quest'edizione del Torino Film Festival, tornato dopo 10 anni nel cuore della città, nella Mole Antonelliana, è «giovane e dinamica», ha detto la direttrice Emanuela Martini durante l'inaugurazione della kermesse lo scorso 24 novembre. Secondo gli organizzatori, nel primo weekend di proiezioni il festival ha registrato un record di incassi, con il tutto esaurito per il 30% dei film in programma. Nel fitto menu di appuntamenti, oltre a tanto cinema italiano, anche una retrospettiva dedicata a Brian De Palma, "Amerikana", la rassegna del cinema statunitense diretta da Asia Argento, e il Gran Premio a Pino Donaggio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti