L’iniziativa Sole 24 Ore - Statista

Al via l’indagine per segnalare gli studi legali di eccellenza del 2023

2' di lettura

Riparte l’indagine sugli studi legali di eccellenza. Dopo il successo della quarta edizione, l’anno scorso, che ha fatto registrare oltre 20mila indicazioni e più di 800 segnalazioni per 368 legali di eccellenza “mappati”, prende il via l’edizione 2023 con la raccolta delle segnalazioni dal 18 ottobre, e fino al 13 gennaio.

La ricerca organizzata dal Sole 24 Ore (in collaborazione con Statista, società tedesca specializzata nella raccolta ed elaborazione di dati) è aperta a tutti gli avvocati, ai giuristi d’impresa e ai clienti e si basa su una metodologia peer-to-peer. Quindi la presenza nell’elenco «Studi legali dell’anno 2023» dipende dalle segnalazioni ricevute da parte di altri avvocati, giuristi d’impresa e clienti. Anche quest’anno, infatti, l’obiettivo per i partecipanti è segnalare studi legali ritenuti di eccellenza – ad eccezione del proprio – sia in una singola practice che sul territorio.

Loading...

Gli elenchi degli studi più segnalati saranno pubblicati a maggio 2023 all’interno di un Rapporto del Sole 24 Ore (sia sull’edizione cartacea, sia online), accompagnati da focus di settore, analisi e altri contenuti di approfondimento dedicati al mondo legal.

La struttura

Sono 15 i settori oggetto di indagine, che riflettono altrettante specializzazioni all’interno della consulenza legale, d’affari e non. Oltre ai più tradizionali dipartimenti quali diritto penale, tributario e del lavoro, vengono indagati anche i settori più innovativi quali il life science o la cybersecurity.

Ecco l’elenco completo delle aree per le quali si possono segnalare gli studi legali: ambientale energia e infrastrutture; amministrativo e appalti; bancario e finanziario; contenzioso e arbitrato; corporate; famiglia e successioni; lavoro e welfare; life science e health care; M&A e restructuring; penale; privacy e cybersecurity; proprietà e real estate; proprietà intellettuale e Tmt; assicurazioni e risarcimento danni; tributario. C’è la possibilità di indicare uno studio anche in base alla sua collocazione geografica.

Come partecipare

L’indagine si muove su più fronti. Il primo è quello rappresentato da una serie di professionisti del settore che Statista ha selezionato attraverso i propri database o che sono stati già indicati nelle precedenti edizioni e ai quali la società invierà direttamente l’invito a partecipare, compilando il questionario.

L’invito personalizzato a partecipare al questionario può essere ricevuto anche compilando un breve modulo ). Allo stesso indirizzo è inoltre possibile segnalare il proprio studio legale per essere aggiunti nella lista di autocompilazione che utilizzeranno i partecipanti. L’invio del questionario non implica l’essere inclusi nella lista finale degli studi legali dell’anno.

La partecipazione è volontaria e gratuita e Statista tratterà i dati in forma totalmente anonima.

La ricerca è inoltre aperta ai clienti che hanno avuto esperienza con legali per pratiche private o relative alla propria azienda, anche in questo caso tramite la compilazione di un questionario.

Le informazioni

Per informazioni si può scrivere a: studilegali-italia@statista.com o cliccare sulla pagina dedicata.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti