Nautica

Al via il nuovo esame per la patente nautica, cambiano i quiz di teoria e gli esercizi di carteggio

La riforma è stata accolta con soddisfazione dalle Associazioni nazionali di categoria, Confindustria Nautica, Confarca e Unasca che attendevano le novità da dieci anni

(Restuccia Giancarlo - stock.adobe.com)

2' di lettura

Via libera alle prove per la nuova patente nautica. L’intervento è stato accolto con soddisfazione da Confindustria Nautica, Confarca e Unasca: «Rifofma attesa da dieci anni, strategica per tutta la filiera». Le Associazioni nazionali di categoria hanno collaborato alle modifiche dei quiz di teoria e degli esercizi di carteggio del nuovo esame grazie al tavolo di confronto istituito dal ministero. Il Direttore generale del Trasporto marittimo, Teresa Di Matteo, ha così firmato il decreto.

Le reazioni

La riforma entrerà in vigore 60 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e fino ad allora sarà applicata l’attuale disciplina.Il provvedimento dà attuazione al decreto del ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini del 10 agosto 2021, che ha profondamente innovato il programma dell’esame. «L’esame era basato su un approccio nozionistico e mnemonico, lontano dalla reale navigazione da diporto, e aveva prodotto la costante decrescita del rilascio di nuove patenti nautiche, letteralmente dimezzate dal 1998 al 2019», sottolinea Saverio Cecchi, Presidente di Confindustria Nautica».Le Scuole nautiche ritengono che il nuovo esame consentirà l’avvicinarsi al mare e alla nautica di nuovi diportisti e al contempo di formarli con maggiore consapevolezza e attenzione alla sicurezza, secondo Paolo Colangelo, Presidente Confarca. «La riforma ci restituisce una prova più concreta e priva degli elementi della navigazione mercantile, che la rendevano inutilmente ostica», conferma Antonio Datri, Presidente Unasca.

Loading...

Le nuove prove

I nuovi quiz disegnano un set di conoscenze moderne, meno incentrate sulle conoscenze teoriche e più sulla navigazione pratica, effettuata su scafi con motorizzazioni e attrezzature veliche attuali. L’emblema della riforma è rappresentato dalla scomparsa dall’esame delle domande sulle singole parti che compongono la tradizionale ancora Ammiragliato, sostituite da quesiti sull’utilizzo pratico delle ancore moderne, sulle loro caratteristiche rispetto ai fondali e sulle manovre di ancoraggio. Escono dalla prova di teoria anche la nomenclatura delle singole componenti degli scafi in legno, i segnali per la comunicazione “fra navi” a mezzo di bandiere, i quesiti su metacentro, baricentro, spostamento del “carico” e gli elementi di fisica navale e della struttura dei mercantili.I quiz relativi all'effetto provocato dell’elica e del timone, da puri elementi di cinematica sono stati trasformati in quesiti sull'uso pratico della barca. Le domande sulle parti dei motori vengono limitate al funzionamento generale e alle piccole avarie che realisticamente possono prevedere un intervento non specialistico, oltre a tenere conto delle novità tecnologiche come le trasmissioni IPS, Pod ecc. e i nuovi motori fuoribordo.

Meteo e maree

La sezione “meteorologia e maree” è stata focalizzata sugli elementi effettivamente utilizzabili dal diportista durante la navigazione, stralciando quelli di fisica dell'atmosfera. Sono previste nuove domande, supportate da immagini grafiche, sulle operazioni di ormeggio e disormeggio e su come affrontare le onde in navigazione a motore con cattivo tempo, un'intera nuova sezione sulle “manovre”, sulla navigazione in baie affollate e sull'ingresso e l'uscita dai porti, quesiti sulle dotazioni di sicurezza non obbligatorie ma consigliate e sulla tutela dell'ambiente e la navigazione nelle Aree marine protette.Nella sezione “Vela” sono stati cancellati i quiz inerenti le derive veliche e le attrezzature desuete e introdotti quesiti sulle vele diventate di uso comune sulle imbarcazioni da crociera e domande dedicate alla navigazione con cattivo tempo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti