PROFESSIONI

Al via un sondaggio Ue per valutare il livello di automazione delle professioni

I servizi professionali interessati all’indagine sul livello di automazione digitale sono:ingegneria, architettura, legale e contabilità; 12 i paesi coinvolti.

di Federica Micardi

default onloading pic
(HQUALITY - stock.adobe.com)

I servizi professionali interessati all’indagine sul livello di automazione digitale sono:ingegneria, architettura, legale e contabilità; 12 i paesi coinvolti.


2' di lettura

L’Unione europea ha avviato un sondaggio tra i professionisti di 12 paesi (Belgio, Croazia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia) per verificare il livello di automazione dell’attività. L’obiettivo dello studio, commissionato dalla Direzione generale Mercato interno, industria, imprenditorialità e pmi, è valutare lo stato di automazione dei servizi professionali e individuare i principali fattori che influenzano il processo di automazione digitale. In particolare, l'attenzione si concentra su quattro diversi servizi professionali: ingegneria, architettura, legale e contabilità. Con automazione digitale si intende l’adozione di tecnologie digitali con l'obiettivo di migliorare l’efficacia e l’efficienza dei processi aziendali, che vanno dalla valorizzazione delle capacità, delle competenze e delle conoscenze umane all'automazione di compiti ripetitivi/standardizzati. L’automazione digitale quindi include tecnologie avanzate, mentre non considera quelle più basilari e diffuse come le e-mail, le applicazioni di videoscrittura o i fogli di calcolo.

Un focus specifico è dedicato al ruolo che l'attuale emergenza sanitaria COVID-19 sta svolgendo nel favorire l'adozione delle tecnologie di automazione digitale, aprendo la strada a nuove soluzioni di organizzazione e svolgimento del lavoro quotidiano.

La compilazione del questionario richiede circa 15 minuti, è possibile tenere traccia dei propri progressi nel corso del questionario.

I risultati dello studio serviranno a fornire una fotografia dell’attuale livello di automazione e a consentire di impostare eventuali iniziative future a sostegno della competitività dei fornitori di servizi professionali europei.
Alla pagina web dedicata è possibile accedere a tutti i questionari tradotti in diverse lingue

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, attraverso un comunicato, segnala ai propri iiscritti che c’è tempo o fino al 6 settembre per rispondere al sondaggio online (il sondaggio è partito il 30 luglio).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti