Made in Italy

Alcantara, dall’automotive alla moda per superare l’impatto del covid

Andrea Boragno, presidente e ceo: «La pandemia ha portato un calo degli ordini, ma la diversificazione ci ha fatto recuperare immediatamente il terreno perduto»

2' di lettura

Dall’automotive all’arte passando per la moda. La diversificazione fa sempre più parte di Alcantara, azienda con quartier generale a Milano e stabilimento produttivo a Nera Montoro (in provincia di Terni: inaugurato nel 2019 con un investimento di 300 milioni). Proprio questa strategia di “contaminazione” tra diversi settori hanno permesso all’azienda di affrontare l'emergenza economica determinata dalla pandemia da Covid-19 con gli “anticorpi” giusti per non lasciarsi travolgere.

«Anche se la pandemia ha avuto come conseguenza quella di portare un calo degli ordini, la nostra diversificazione ci ha fatto recuperare immediatamente il terreno perduto e nel secondo semestre 2020 si è manifestata una forte ripresa - commenta Andrea Boragno, presidente e ceo di Alcantara - Quello che ci tranquillizza per il dopo Covid-19 è aver creato intorno al nostro brand una qualità a sostegno delle imprese finalizzata a valorizzare i loro prodotti. Ci fa piacere constatare che non solo noi, ma anche altri produttori del Made in Italy, sono pronti a rilanciare il nostro Paese».

Loading...

Alcantara è nata nel 1972 e produce e commercializza in tutto il mondo l'omonimo materiale a marchio registrato, frutto di una tecnologia proprietaria. Il primo sbocco è stato quello dei rivestimenti per auto, ma nel corso degli anni i mercati di sbocco si sono ampliati e oggi comprendono la nautica, il design, l’orologeria, l’hi-tech, la moda. Tra le collaborazioni anche quelle con diversi musei tra cui il Maxxi di Roma, Palazzo Reale a Milano e lo Yuz Museum di Shanghai.

A Nera Montoro, nel cuore dell'Umbria, sono ubicati l'impianto produttivo e il Centro ricerche e sviluppo da dove sono uscite le ultime evoluzioni del materiale che hanno permesso di ampliarne l’impiego. Gli ultimi dati disponibili forniti dall’azienda si riferiscono al bilancio pre-covid del 2019, quando Alcantara ha chiuso l'anno fiscale con un fatturato di 203,6 milioni di euro e un Ebitda di 67,4 milioni (pari al 33,6%).

Di recente Alcantara ha ottenuto il Premio Industria Felix: in una platea di 142.242 società di capitale con sede legale in Lombardia, sono state selezionate, partendo da un algoritmo vincolante, solo quelle che nelle rispettive categorie hanno realizzato tra i migliori mol, utile, roe positivo, rapporto oneri finanziari/mol inferiore al 50%, delta addetti pari o crescente rispetto all'anno precedente e un Cerved Group Score Impact di solvibilità o sicurezza finanziaria, che è una valutazione sintetica del merito creditizio delle imprese italiane realizzata da Cerved, ottenuto attraverso una suite di modelli statistici che consentono di stimare per ogni impresa una probabilità di insolvenza.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti